Valutazione degli altri praticanti su questo evento
Ancora nessun feedback ricevuto.
Prezzo: fisso 1750€
Data inizio: 01/12/2019
Data fine: 22/12/2019
Orari: 7.00 - 19.00
Indirizzo: H.No.380, Girkar waddo, Dando,
Città: Arambol - Goa
Nazione: India
Regione: estero
Stili: Ayurveda, Hatha yoga, Mantra Yoga, Meditazione, Più stili yoga, Power yoga, Yin Yoga

Contatti

Riferimento: Vanessa Fabbrilei
Telefono: mostra numero
Insegnanti: Vanessa Fabbrilei, Prem Ananda Krisha
Strutture: Upaya Yoga

Ritiro formazione insegnanti Yoga in India – GOA – Dicembre 2019

DOVE: Upaya Yoga – Arambol Goa (India)

QUANDO: possibilità di partecipare alla formazione di 100 ore dal 1 al 12 dicembre o alla formazione completa 200 dal 1 al 22 dicembre

STRUTTURA DEL CORSO ACCESSIBILE A TUTTI
Il corso di 100 o 200 ore e’ strutturato per:

🍀 Fornire un’ampia conoscenza e creare solide fondamenta.
🍀 Sperimentare la pace e l’armonia nella vita di tutti i giorni.
🍀 Diventare un insegnante di yoga professionale ed efficiente.
🍀 INTEGRAZIONE DI CONOSCENZA TRADIZIONALE E MODERNA
🍀 Per diventare un insegnante di yoga credibile ed affidabile e’ necessario soddisfare due requisiti:

▶ Capire il significato e l’obbiettivo originario dello yoga cosi’ come tramandato dagli antichi yogi.
▶ Sapere come gestire in modo effciente e responsabile i problemi dell’uomo di oggi in tema di stress, ansia e malattie psicosomatiche.
▶ Per queste ragioni integriamo il sapere antico con quello moderno e navighiamo attravero Hatha Yoga, Raja Yoga (i cd. Sutra di Patanjali), Mantra Yoga, Vinyasa Yoga.

PER SPERIMENTARE UN APPROCCIO OLISTICO ALLO YOGA
La personalita’ umana si compone di tre attributi:

Conoscenza (testa)
Emozione (cuore)
Azione (mani)
Attraverso un approccio olistico allo yoga possiamo ripristinare equilibrio e armonia tra testa, cuore e mani.

PROGRAMMA
Il nostro programma mira alla formazione di insegnanti di yoga competenti e motivati, che siano esperti conoscitori dell’antica scienza dello yoga e che abbiano una visione nobile del suo insegnamento.

Il programma delle nostre 200 ore si basa prevalentemente su quattro aspetti dello yoga: Hatha Yoga, Raja Yoga, Mantra Yoga, Vinyasa Yoga.

Hatha Yoga
Ashtanga Yoga Hatha Yoga Patanjali Yoga
Equilibrio tra la forza fisica e mentale del corpo e’ la parola chiave in Hatha Yoga. La parola hatha e’ composta da due sillabe, ovvero ha e tha. Ha significa “sole”e rappresenta l’energia maschile. Tha significa “luna” e rappresenta l’energia femminile.

Yoga significa unione. Dunque hatha yoga rappresenta l’armonia tra l’energia maschile e femminile presenti in ogni essere umano.

La salute completa dell’individuo e’ l’obiettivo fondamentale dell’hatha yoga. Tale condizione di salute puo’ essere definita come una combinazione dei seguenti elementi:

Resitenza alle infezioni.
Assenza di malattie.
Forza fisica e mentale.
Flessibilita’ di corpo e mente.
Pace mentale.
Perfetto coordinamento e condizione di tutti gli organi, muscoli e nervi del corpo.
Raja Yoga (Patanjali Yoga Sutra)
Yoga Teaching Methodology Raja Yoga
Percorso di introspezione e’ la parola chiave del Raja Yoga. E’ il percorso attraverso il quale uno cerca di esplorare le diverse dimensioni della mente: conscio, subconscio, inconscio.

Raja Yoga progressivamente cerca di trascendere il mondo esteriore, cosi’ come percepito attraverso il corpo, e indirizzare l’attenzione su quello interiore. Patanjali Yoga e’ spesso identificato con Raja Yoga e sono ormai considerati sinonimi. Il sistema di Patanjali Yoga e’ composto da otto rami che l’aspirante deve progressivamente percorrere e infine padroneggiare per raggiungere l’auto-realizzazione:

Yama (autocontrollo).
Nyama (osservanze).
Asana (posizioni).
Pranayama (regolazione del prana –energia vitale- attraverso il controllo del respiro).
Prathyara (dissociazione della coscienza dal mondo esteriore).
Dharana (focalizzazione).
Dhyana (meditazione).
Samadhi (identificazione con la coscienza pura- unita’)
Mantra Yoga
Mantra Yoga
Suono e’ la parola chiava del Mantra Yoga. Il suono e’ la forma primordiale di energia, la sostanza originale e la base dell’intero universo. Questo suono e’ conosciuto come “shabda” in Yoga, “parola” nella Bibbia, e “mantra” nel sistema tantrico.

Il suono ha diverse fasi di manifestazione. Ogni forma di energia dallo stato primordiale a quello manifesto subisce delle trasformazioni, cambia frequenza, velocita’, etc… quando parliamo di mantra, ci stiamo certamente riferendo ad una delle manifestazioni di questa energia primordiale. Ogni lettera e sillaba del mantra penetra in profondita’ i vari livelli di coscienza.

Vinyasa Yoga
yoga Asana classes Ashtanga Yoga
Il vinyasa è una forma di yoga fluido, un collegamento tra il movimento del corpo e il respiro, dove l’importanza primaria è data al pranayama, al respiro, che deve sostenerci e condurci verso le percezioni interiori durante tutta la nostra pratica. Il pranayama ci permette di esplorare il ritmo e la stabilità, migliora la concentrazione e ci fa percepire il nostro corpo nello spazio, attraverso i movimenti fluidi, in ogni sua minima parte.

Vinyasa è un termine sanscrito che, tra le varie traduzioni, prevede anche quella di “posizionare il corpo in un modo speciale” e una sua prima definizione descrive il vinyasa come il collegamento tra movimento del corpo e respiro. Come elemento della pratica dello yoga, vinyasa è una sequenza di movimenti fluidi coordinati al respiro che aiutano la transizione da una posizione alla successiva, portando l’attenzione al movimento del corpo per rendere la pratica più sicura e stabile possibile. I movimenti del corpo sono combinati alla respirazione: ogni movimento avviene in una fase della respirazione, secondo le indicazioni dell’insegnante, per facilitare l’entrata e l’uscita dall’asana. E’ un tipo di yoga moderno che nasce comunque dall’insegnamento di un grande maestro, Krishnamacharya, secondo il quale, la combinazione di pranayama, asana, mudra e meditazione governavano il corpo così come “il tono e il ritmo governano la musica”.

▶ STRUTTURA DEL CORSO
Numero degli elementi del corso Titolo del corso
1 Tecniche, Training e Pratica
2 Metodologia d’insegnamento
3 Anatomia e Fisiologia
4 Filosofia dello Yoga, Stile di Vita ed Etica dell’insegnante di yoga
5 Practicum
6 Insegnamento non frontale- Compiti, Gruppi di discussione, Presentazione & Progetti

1. TECNICHE, TRAINING E PRATICA
Durante l’intera durata del corso lo studente sperimentera’ varie pratiche yogiche.
Questo permettera’ di entrare in contatto con gli aspetti centrali di questa antica scienza.

A seguire le pratiche yogiche inserite nel nostro corso:

Shatkarma
Le Shatkarma comprendono sei gruppi di pratiche di purificazione. L’obiettivo dell’hatha yoga, e quindi delle shatkarma, e’ quello di creare armonia tra i due maggiori flussi di prana, ovvero ida e pingala. Questo processo portera’ alla purificazione e all’equilibrio del corpo e della mente.

Suria Namaskar
La parola sunscrita Suria significa “Sole” e la parola Namaskar significa “Saluto” o “Venerazione”. Dunque questa pratica, e’ conosciuta come “Saluto al Sole”. Tra i suoi numerosi effetti benefici notiamo: l’ammordibemnto delle articolazioni, l’utilizzo di tutti i muscoli del corpo, il massaggio e la stimolazione degli organi interni, l’attivazione del sistema respiratorio e circolatorio, e la tonificazione di tuti gli altri sistemi del corpo.

Pranayama
Pranayama e’ una tecnica attraverso cui la quatita’ di prana (forza vitale) presente nel corpo viene attivata ad una frequenza superiore. Attraverso questa pratica una certa quantita’ di calore o forza creativa e’ generata attraverso tutto il corpo, influenzando la quantita’ di prana gia’ li’ presente.

Mudra
Mudra puo’ essere tradotto come “gesto” o “atteggiamento”. I Mudra sono una combinazione di movimenti leggeri che influenzano l’umore, la predisposizione mentale, la percezione del mondo esteriore, e che innalzano il livello di cosapevolezza di se’ e la capacita’ di concentrazione. I Mudra sono pratiche elevate che risvegliano il prana (eneria vitale), i chakra e l’energia kundalini, e che possono conferire poteri fisici nei praticanti piu’ esperti.

Bandha
La parola sanscrita bandha significa “tenere”, “stringere” o bloccare. I banda servono a bloccare l’energia in aree particolari e rindirizzare il flusso dell’energia per favorire il risveglio spirituale.

Yoga Nidra
Yoga nidra e’ una pratica di rilassamento e puo’ essere definito come “sonno yogico”. E’ una pratica che puo’ essere ampiamente applicata per migliorare la qualita’ della vita umana e indurre felicita’. Attraverso la pratica continua e’ infatti possibile eradicare profondi complessi psicologici, neurosi, inibizioni, etc… Yoga Nidra e’ oggi considerato un avanzato strumento psichiatrico.

Meditazione
Abbiamo incorporato importanti tecniche di meditazione che sono state estratte dai tantra con lo scopo di ridirigere la consapevolezza sotto il dominio della mente per rimuovere le cd. impressioni e preparare la mente per sperimentare lo stato di mindfulness e di concentrazione su un unico elemento.

METODOLOGIA D’INSEGNAMENTO
La metodologia d’insegnamento ricopre un ruolo fondamentale per rendere qualunque corso un corso di successo. I seguenti sono gli insegnamenti inclusi nella nostra metodologia d’insegnamento:

Acquisizione di capacita’ di comunicazione attraverso lo sviluppo di dinamiche di gruppo, gestione del tempo, la fissazione di priorita’ e linee di confine con gli studenti.
Come indirizzare e gestire le esigenze di ogni singolo individuo in un gruppo variegato.
Criteri di dimostrazione, osservazione, supporto e correzione.
Stili di insegnamento.
Qualita’ di un insegnante.
Il processo di apprendimento di uno studente.
Aspetti economici dell’insegnamento dello yoga (incluso marketing e aspetti legali)

ANATOMIA E FISIOLOGIA
Per comprendere le varie componenti dello Yoga in una prospettiva piu’ ampia e articolata e’ necessaria una conoscenza almeno elementare dell’anatomia e fisiologia del corpo umano tanto per un insegnante dello yoga quanto per un suo praticante.Saranno impartite anche nozioni basilari sulla dieta, nutrizione e ayurveda.
Anantomia e fisiologia del corpo umano (sistemi del corpo, organi, etc..)
Anatomia e fisiologia del corpo umano (chakra, nadi, etc.. )
Lo studio dell’anatomia e della fisiologia applicati alla pratica dello yoga (benefici, contraindicazioni, modelli di movimento salutari etc…)
Linee generali del corso
Breve introduzione all’anatomia e fisiologia del corpo umano
Introduzione all’Ayurveda in relazione alla salute

FILOSOFIA DELLO YOGA, STILE DI VITA ED ETICA DELL’INSEGNANTE DI YOGA
L’apprendimento e’ completo quando uno studente possiede la conoscenza della filosofia dello yoga e quella pratica, ed e’ capace di stabilire e comprendere l’interazione tra le due .

Gli argomenti in questa categoria includono:

Lo studio delle filosofie yogiche e dei testi tradizionionali (come Hatha Yoga Pradipika, Gherand Samhita, ed i Sutra di Patanjali)
Stile di vita yogico, come i precetti di Yama e Niyamas
Etica dell’insegnante di yoga, tra cui il ruolo e le linee guida dell’insegnante di yoga, rapporto studente- insegnante etc.
Comprensione del valore dell’insegnamento dello yoga inteso come un servizio per il prossimo (seva)

PRACTICUM
Practicum e’ un processo attraverso il quale il risultato dell’apprendimento e’ applicato dallo studente. Gli argomenti in questa categoria includono:

Pratica dell’isegnamento come istruttore di yoga.
Ricevere e dare feedback.
Osservazione della pratica di insegnamento dei compagni di corso.
Assistenza di altri studenti durante le loro prove d’insegnamento.
6. INSEGNAMENTO NON FRONTALE- COMPITI, GRUPPI DI DISCUSSIONE, PRESENTAZIONE & PROGETTI
L’insegnamento non frontale sono le ore di apprendimento che avvengono in assenza di insegnante in rispetto a una delle cinque categorie formative sopra elencate.

L’insegnamento non frontale include:

Lettura, audio/ video o risoore internet che sono integrate nel curriculum attraverso reports, discussioni di classe, presentazioni e test.
Webinars su argomenti relativi allo yoga.
Compiti scritti su temi attinenti allo yoga.
Attivita’ di gruppo tra cui discussioni guidate, pratica delle tecniche apprese durante il corso e pratica dell’insegnamento.

UNICITA’ DEL NOSTRO CORSO
Bloom’s Taxonomy
Il corso di formazione di 200 ore di Upaya Yoga e’ inspirato ai principi di Bloom’s Taxonomy che e’ considerato il metodo di apprendimento piu’ autentico nel mondo. Il principio ispiratore di questo metodo e’ quello per cui l’insegnante incoraggia un piu’ elevato sistema di pensiero nei suoi studenti utilizzando basilari capacita’ cognitive.

creazione
valutazione
analisi
applicazione
comprensione
ricordo

▶ Programma giornaliero
6:30 – 8:00 am Pratica dello Yoga – Tecniche, Training e Pratica
8:00 – 9:00 am Colazione
9:00 – 10:00 am Teoria dello Yoga – Filosofia, Anatomia, Fisiologia
10:30 – 11:45 am Allineamento & Correzzioni
12:00 – 1:00 pm Yoga Nidra e Meditazione
1:00 – 2:00 pm Pranzo
2:00 – 3:00 pm Studio individuale & Cura della persona
3:00 – 3:45 pm Karma Yoga
4:00 – 5:00 pm Teoria dello Yoga – Filosofia, Anatomia, Fisiologia, Ayurveda
5:00 – 6:30 pm Pratica dello Yoga – Metodologia dell’insegnamento
7:00 – 8:00 pm Cena
8:30 – 9:30 pm Momenti di comunita’, Domande & Risposte, Meditazioni notturne, Musica dal vivo, Concerti, Visione di film su temi attinenti allo Yoga (queste attivita’ si svolgono a giorni alteni e/o saltuariamente)

Cosa imparerai nelle nostre ore di formazione:

Come dare una solida e chiara dimostrazione.
Come dare istruzioni chiare (utilizzo della voce).
Corretto allineamento nella pratica delle asana.
Anatomia funzionale alla pratica dello yoga.
Come corregere gli studenti durante le asana.
Come evitare lesioni durante la pratica delle asana.
Come saltare avanti e indietro nella pratica vinyasa.
Come usare sostegni per migliorare la postura durante la pratica (secondo i principi di B. S. K. Iyengar).
Canto dei Mantra.
Respiro yogico (Pranayama) e suoi benefici.
Pulizia yogica del corpo (Kriya Yoga)
Mudra, Bandha e loro benefici.
Filosofia dello yoga (Sutra di Patanjali).
Principi fondamentali dell’Ayurveda.
Come assistere l’insegnante durante la lezione di yoga.
Osservazione.
Come condurre una lezione di yoga dai 45 minuti ai 90 minuti.
Come condure una lezione di yoga individuale.
Come condurre una lezione di yoga con piu’ di 10 partecipanti.
Carriera e businness nello yoga.
Servizi e organizzazione della Scuola:
Ai fini della corretta prenotazione del corso e’ necessario il pagamento iniziale di un deposito pari a 300 euro; la rimanenza del totale deve essere corrisposta inderogabilmente un mese prima l’inizio del corso selezionato. (In caso di pagamento effettuato attraverso PayPal sara’ addebitato un ulteriore 5% sul totale da corrispondere. Questa e’ un costo di trasferimento imposto da PayPal.)

Il pacchetto include l’alloggio per l’intera durata del corso. Offriamo una notte extra il giorno prima dell’inizio del corso o l’ultimo giorno del corso.
Il pacchetto include tre pasti giornalieri, vegani e gluten free friendly per l’intera durata del corso. Inoltre riserviamo ai nostri studenti una cena di benvenuto ed il pranzo dei saluti a conclusione del corso.
In caso di check- in anticipato e/o check- out posticipato il costo da pagare per ogni notte aggiuntiva con colazione sara’ di 30 Euro per l’eco-bungalow e la stanza non a/c, 40 Euro per la stanza a/c. Questa soluzione dipende dall’effettiva disponibilita’ della struttura nel momento dato.
Nessun tipo di riduzione sul costo totale sara’ corrisposta in caso di arrivo ritardato rispetto alla data di inizio del corso e/o dipartita anticipata rispetto alla data chiusura del corso.
I pagamenti effettuati non sono rimborsabili, ne’ intercambiabili con quelli di altri corsi.
E’ possibile effettuare il check in a partire dalle 8:00 am ed il check out non oltre le 10:00 am.
Il pagamento effettuato per il corso, incluso il deposito di 300 Euro, non e’ rimborsabile e non e’ trasferibile ad una terza persona. Tuttavia il pagamento puo’ essere trasferito su un altro dei nostri corsi a data futura.
Non forniamo la cena del sabato sera e nessun pasto durante la domenica in quanto giorni liberi. Gli studenti possono sperimentare la cucina locale in uno dei numerosi ristoranti vicino la Scuola. Inoltre non forniamo il pranzo il giorno della cerimonia d’apertura e la cena il giorno della cerimonia di chiusura.

▶ CONTRIBUTO DEL CORSO:

CORSO COMPLETO 200 ORE 1700 EURO – CORSO PARZIALE 100 ORE 950 EURO IN CAMERA DOPPIA INCLUSI I PASTI (esclusi quelli del sabato sera e della domenica)

SONO ESCLUSI I VOLI E I TRASFERIMENTI (è possibile rivolgersi presso la nostra agenzia viaggi per prenotare voli e richiedere il documento d’ingresso VISA in India.

Il costo del corso include: il corso, il manuale del corso, una borsa Upaya Yoga, una t- shirt Upaya Yoga, acqua filtrata illimitata, te’ e caffe’ illimitati, cena di benvenuto, vitto e alloggio, Wi- Fi, transfer dall’aeroporto Dabolim di Goa e dalla stazione dei treni Madgoan, pulizia della stanza, carta igienica, cambio settimanale di lenzuola e asciugamani.

Note:

Eventuali spese di viaggio ed assicurazione non sono incluse nel costo totale.
Nessun rimborso sara’ corrisposto in caso di cancellazione oltre i 30 giorni dall’inizio del corso.

Feedbacks

Lascia un commento di feedback su questo evento per riportare l'esperienza che hai vissuto.
Non dimenticare di esprimere il tuo parere dando un voto utilizzando il classico sistema con le stelline.
Condividi la tua opinione e aiuta altri praticanti a fare la loro scelta!