Valutazione degli altri praticanti su questo evento
Ancora nessun feedback ricevuto.
Prezzo: a partire da 450€
Data inizio: 30/04/2020
Data fine: 03/05/2020
Orari: lle 8.30 alle 19.00
Indirizzo: Fraz Cret De Perreres, 10, 11021 Cervinia AO
Città: cervinia
Provincia: Aosta
Regione: Valle d'Aosta
Stili: Vinyasa Flow yoga

Contatti

Riferimento: eva messa
Telefono: mostra numero
Insegnanti: Eva Messa, Francesca Santini

La location è un luogo speciale che accoglie le persone come a casa con il calore del legno e dell’ospitalità, fuori dal traffico di Cervinia e circondato solo dalla bellezza della natura.
Il rifugio-albergo apre nel 1932, quindi sono più di ottant’anni che accoglie viaggiatori, sciatori, escursionisti
nel posto più bello di Cervinia. Un autentico chalet di montagna, solo un po’ più grande
per poter contenere le camere, gli spazi e i servizi di un vero hotel.
Eva Messa^, insegnante di yoga e Francesca Santini^^, psicologa, uniscono le loro competenze in un interessante ed unico ritiro, alla ricerca del benessere e della comprensione del Sè, attraverso l’esplorazione dei confini del proprio corpo e della mente.
Yoga e psicologia si incontrano e in sinergia ti guideranno in profondità attraverso 6 pratiche di cui 4 di yoga e 2 di self-reflection***

PROGRAMMA

Arrivo in Hotel giovedi 30 Aprile h.18 yoga* (60 minuti)

Venerdi 1 Maggio h. 8.30 yoga** (90 minuti)
h. 17 self-reflection*** (120 minuti circa)
Sabato 2 Maggio h. 8.30 yoga** (90 minuti)
h. 17 self-reflection*** (120 minuti circa)
Domenica 3 Maggio h. 8.30 yoga* (60 minuti)

*Hatha flow Yoga
**Vinyasa Yoga
***Nel primo incontro verrà utilizzata la tecnica della Scrittura Automatica. Si inizia a scrivere senza un motivo e senza una ragione precisa. La modalità utilizzata è del tutto libera da indicazioni, giudizi, regole, confini o limitazioni. Scrivere delle proprie emozioni vuol dire sentirle, viverle e dar loro lo spazio che chiedono. Applicare la self-reflection riconnettendosi con se stessi.
Durante il secondo incontro verranno utilizzate delle immagini scelte liberamente. Non esistono indicazioni, procedure o regole da seguire. Attraverso la potenza evocativa delle immagini si tengono a freno razionalità e controllo. Rispettando i propri tempi, riflettendo sulla propria vita, dirigendosi verso l’integrazione del mondo interno con quello estreno.
“Yoga in relation to Psychology” è un retreat innovativo dal 30 Aprile al 3 Maggio.

^Fin dall’infanzia Eva presenta una grande inclinazione per la danza, che ha praticato per 10 anni e che l’ha portata a capire di avere un amore spontaneo per il movimento corporeo. Incontra lo Yoga per la prima volta nel 2009, frequentando alcuni corsi in Spagna. In Italia inizia il suo percorso di formazione e comincia così il suo cammino nello Yoga, frequentando corsi e workshops di grandi Maestri quali David Meloni, Lisetta Landoni, Sharon Gannon e Masterji Vishwanath che la portano ad approfondire la sua pratica in quattro diverse tipologie di Yoga: Iyengar, Hatha, Vinyasa e Ashtanga. Nel 2012 ottiene la certificazione, riconosciuta da Yoga Alliance, RYT (REGISTERED YOGA TEACHER) di 250 ore. Eva insegna Vinyasa Yoga, Hatha Yoga, Yoga Nidra e Meditazione.

^^Francesca nata a Milano e cresciuta in Brianza, ha scoperto di amare la Psicologia in giovane età. Dopo avere conseguito la Laurea in Psicologia Sociale e dello Sviluppo nel 2000, si iscrive all’albo degli Psicologi della Regione Lombardia, inizia così la propria esperienza professionale nelle risorse umane, durata circa 8 anni. Consegue l’attesto di primo livello del Metodo Pas di Reuven Feuerstein, Teoria della Modificabilità Cognitiva Strutturale. Parallelamente inizia a praticare come Psicologa Clinica libera professionista e come consulente presso diversi istituti scolastici. Inoltre dal 2013 a oggi collabora con il Cadom, centro antiviolenza di Monza. Da sempre, l’interazione con l’altro, è per lei fonte di benessere e continua scoperta. La relazione di aiuto le permette di approfondire la comprensione di sè e dell’altro in un equilibrio di scambio. Il suo principale obiettivo rimane sempre quello di accogliere l’altro nel suo insieme e non ridurlo al problema che porta. Una forte motivazione unita a una grande passione la spingono ad amare il suo lavoro, vissuto come “uno dei lavori più interessanti che esistano”.

Feedbacks

Lascia un commento di feedback su questo evento per riportare l'esperienza che hai vissuto.
Non dimenticare di esprimere il tuo parere dando un voto utilizzando il classico sistema con le stelline.
Condividi la tua opinione e aiuta altri praticanti a fare la loro scelta!