Se stai organizzando un evento di yoga e vuoi essere sicuro che tutto vada per il meglio, non dimenticarti di redigere la check-list, ossia la lista di voci da controllare e spuntare per verificare che una determinata serie di operazioni sia stata eseguita correttamente. La check-list è uno strumento fondamentale per i meeting planner, gli organizzatori di eventi, una vera alleata in fase pre-evento. È vero di mestiere fai altro, ma prendere a prestito strumenti di altre professioni non fa che bene. Vediamo insieme in cosa consiste una check-list dell’organizzatore di un evento di yoga.

Come scrivere la check-list

Avere metodo è tutto per chi organizza un evento di yoga, che sia un corso, un workshop, un festival. Quindi la tua check-list deve essere chiara e completa. Nel redigerla devi ricordarti proprio tutto. Alla fine serve per questo, ricordartene ora per non scordartene dopo.

Sì, ok, ma come si fa? Il segreto è quello di ragionare in senso logico e scrivere una vera e propria scaletta di tutto ciò che devi fare per organizzare il tuo evento. Il resto, credici, è in discesa: ti basterà seguire la lista e, man mano, spuntare le voci.

Abbiamo scritto senso logico ma è meglio dire in senso “cronologico”: è importante che tu scriva le attività da compiere in ordine di priorità. Ognuno ha il proprio metodo: c’è chi scrive tutto e poi ordina le cose da fare dalla prima all’ultima e chi, invece, preferisce scriverle già in ordine cronologico. Sta a te decidere, a seconda di come sei abituato.

Un esempio di check-list

Ogni tipologia di evento necessita di una check-list diversa. E ogni evento di yoga fa a sé, la lista delle cose da fare cambia a seconda che si tratti di un festival, di un workshop, di una vacanza yoga, di un corso residenziale o altro. Ti diamo giusto un esempio di una check-list generica, da modificare e integrare a secondo del caso specifico.

  • Individuare la location (se in un centro yoga, in una struttura ricettiva, etc); sul nostro portale trovi un’ampia selezione di strutture attrezzate e ideali per accogliere eventi di yoga
  • Chiedere il preventivo alla location (nel caso l’evento preveda anche pernottamenti bisogna chiedere informazioni anche per questo aspetto)
  • Definire il target a cui ti rivolgi
  • Scrivere il testo per l’evento
  • Promuovere l’evento
  • Recensioni e feedbacks dei tuoi allievi
  • Preparare eventuali materiali da distribuire ai partecipanti
  • Raccogliere le adesioni
  • Verificare i servizi tecnici (se necessari)
  • Inviare promemoria ai partecipanti
  • Verificare il meteo nel caso di un evento all’aperto
  • Sul posto, verificare il set-up
  • Verificare lo staff (se previsto)
  • Post evento: chiedere feedback e referenze

Controlla la check-list

Può sembrare un gioco di parole, ma fare un check della check-list è più che necessario. Dopo aver scritto il tuo elenco, verificalo punto per punto, ti servirà sia a capire se la sequenza cronologica regge, sia per controllare di non aver dimenticato nulla.

Non avere fretta

Per i meeting planner compilare la check-list è un’operazione molto importante, a cui dedicano il tempo necessario. Quindi non avere fretta, ricordati che è meglio ricordarsi per bene tutte le cose da fare prima di farle, che dimenticarne qualcuna strada facendo.

E dopo l’evento?

Hai fatto caso all’ultima voce della check-list che abbiamo dato come esempio? Abbiamo scritto: chiedere feedback e referenze. Si tratta di una voce importantissima per i tuoi eventi futuri: ricordati sempre di chiedere sia un feedback di come è andato l’evento (sono sempre ben accette anche le critiche se servono a migliorare l’evento e il modo di porsi coi praticanti), sia le referenze (utilissime da “spendere” per la promozione dei tuoi prossimi eventi). A fine evento puoi anche distribuire una sorta di “questionario”: basta anche solo una domanda per capire come è andata e come i tuoi allievi/praticanti si sono trovati. E non dimenticarti di ringraziare. Un grazie fa sempre bene, e si ricorda.

Infine, ti ricordiamo che EventiYoga può fare al caso tuo! Ecco come pubblicare gratuitamente un evento sul nostro portale, mentre qui trovi come pubblicizzarlo. Contattaci, troveremo insieme il modo per promuovere i tuoi eventi al meglio.

Tre risorse interessanti per te

Cosa considerare se promuovi online il tuo evento di yoga

Come scegliere il periodo per organizzare un evento di yoga

Come descrivere i buoni motivi per partecipare al tuo evento

The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...