Come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività

Se sei un insegnante e hai capito quanto siano importanti il marketing e la comunicazione per essere conosciuti (e riconosciuti), questo è l’articolo che fa che per te. Parleremo, infatti, di come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività.

Perché è necessario fare marketing anche nel mondo yoga

Chi si occupa di yoga spesso considera il termine “marketing” ben lontano dal suo mondo. Ma, come abbiamo scritto più volte, per chi ha un’attività è inevitabile tenere presente anche gli aspetti legati alla comunicazione e al marketing. È fondamentale per crescere sotto il profilo professionale e farsi conoscere sempre di più.

Ma perché è così indispensabile occuparsi di marketing? Riportiamo nuovamente la definizione di marketing data da Wikipedia: è un ramo dell’economia che si occupa dello studio di un mercato di riferimento; in generale, dell’analisi dell’interazione del mercato e degli utenti di un’impresa. Il termine deriva da “market”, a cui viene aggiunta la desinenza del gerundio per indicare la partecipazione attiva, cioè l’azione sul mercato stesso da parte delle imprese.

Nell’operatività quotidiana, occuparsi di marketing significa mettere in atto tutte quelle azioni che rendono visibile e appetibile il prodotto o il servizio offerto. In particolare se non si ha un proprio centro yoga, se si lavora come liberi professionisti proponendo corsi, eventi e vacanze yoga. O ancora, lavorando per diversi centri o strutture. Vediamo quindi insieme come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività.

Come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività? Inizia dalla presenza sul web

Nell’articolo Come creare una strategia social per il tuo centro yoga abbiamo riportato un’interessante ricerca che mette in evidenza il crescente utilizzo di Internet da parte delle persone. I dettagli li trovi lì, qui ricordiamo solo che, in Italia, gli utenti di piattaforme social sono 35 milioni: +2,9% rispetto all’anno precedente, con ben 31 milioni di persone attive su queste piattaforme da dispositivi mobili, un incremento del 3,3%.

Basta questo dato per comprendere che, ormai, chiunque svolga un’attività, qualsiasi essa sia, in qualsiasi settore, deve per forza avere a che fare con il web e con i social.

Essere presenti su Internet vuol dire trovare i canali migliori per promuovere i propri servizi e, in primis, le proprie competenze. Primo passo da compiere è dotarsi di un sito web dove evidenziare le proprie esperienze, le proprie competenze e tutti i servizi che si è in grado di offrire.

Oltre al sito “vetrina” puoi pensare di aprire un blog per promuovere la tua attività come insegnante: uno strumento che ti consente di non cadere nell’autoreferenzialità ma, al contrario di scrivere di temi legati al mondo yoga. E quindi di diventare un autorevole punto di riferimento del settore.

Attenzione ai social

Al sito web vanno poi aggiunti i canali social, che vanno scelti in base al proprio “pubblico” e al target che si vuole raggiungere. Non è detto che tu debba essere presenti su tutti i social media, basta scegliere, dopo un’attenta analisi del target, quelli che più in linea con il tuo obiettivo: Instagram per rivolgersi a un pubblico giovane, Facebook per rivolgersi a un pubblico eterogeneo e per promuovere gli eventi organizzati, YouTube se si vuole puntare sulla realizzazione di video. Senza dimenticare LinkedIn, il più “professionale” tra tutti i social, che consente di creare network specifici e di pubblicare veri e propri articoli tematici.

Nell’articolo Come scegliere il social network perfetto per la propria attività yoga trovi la panoramica completa e i consigli per effettuare la scelta con criterio.


Non ci sono regole scritte: ti consigliamo di scegliere i canali social in base a degli obiettivi specifici (targetizzazione) e non quello con cui hai più dimestichezza.

Inoltre, nel momento in cui decidi di affidarti ai social o a un blog, ricordati di essere costante nella pubblicazione. Altrimenti rischi di non essere credibile. La comunicazione sul blog e sui social deve essere gestita in maniera corretta, scegliendo la linea editoriale, cosa pubblicare, quando e, soprattutto, interagendo con chi scrive e con altre persone dello stesso settore.

Se pensi di non riuscire a seguire questo aspetto, puoi affidarti a dei professionisti che si occupino dei social e del blog: lo scopo dell’insegnante è di farsi conoscere e praticare, lo scopo di chi gestisce social e blog è di dare visibilità alle competenze dell’insegnante.

Fatti conoscere il più possibile

Procediamo col vedere come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività. Secondo step: fai in modo che il tuo nome diventi riconoscibile agli addetti ai lavori (ai tuoi colleghi insegnanti e soprattuto ai centri yoga) e anche ai praticanti.

Per farlo, inserisci il tuo profilo con tutte le tue competenze ovunque ti è possibile farlo ricordando che per ogni sito, devi creare un profilo diverso, con testi diversi e possibilmente con foto diverse.

Su EventiYoga ti diamo la possibilità di inserire gratuitamente il tuo profilo nella sezione Insegnanti. Ecco qui una guida su come pubblicare il profilo insegnante su EventiYoga.

Crea Profilo Insegnante Yoga

Inoltre, se non sai cosa scrivere, possiamo aiutarti e creare un testo unico che ti servirà per promuoverti sul sito e altrove. Contattaci per saperne di più!

Altri consigli su come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività

Ecco qui altri tre consigli su come creare una strategia yoga per promuovere la tua attività:

  • Partecipa a eventi di settore: se e quando ti è possibile, prendi parte a fiere, seminari, corsi. In questo modo non solo acquisirai altre nozioni utili, ma ti farai conoscere; e il passaparola è sempre un ottimo strumento tramite il quale trovare nuovi clienti.
  • Organizza il tuo evento e collabora con altri insegnanti e professionisti di altri settori: la collaborazione aiuta a estendere il proprio raggio d’azione, a trovare nuovi clienti e ad acquisire ulteriori competenze.
  • Chiedi referenze ai tuoi allievi: invogliali a parlare di te e apriti dicendo loro che stai cercando altri praticanti per ampliare la tua attività; come detto sopra, il passaparola è sempre utile e funziona molto più di altro soprattutto se arriva da chi già conosce i tuoi servizi.
  • Pianifica del budget da spendere in pubblicità: che sia cartacea oppure online (tieni presente anche le inserzioni sui social), analizza la tua attività e decidi come e dove investire. A quel punto, affidati a qualcuno che sia in grado davvero di guidarti e, insieme, scegliete il modo migliore in base al risultato che vuoi ottenere.

Tre risorse interessanti per te

A cosa serve la presentazione promozionale se insegni yoga

Cosa scrivere sui social per avere visibilità

Perché raccogliere le referenze degli allievi e come utilizzarle

I gadget per lo yoga

Simpatica felpa disponibile in vari colori “LIVE LOVE YOGA”.

The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...