Un’alimentazione sana ed equilibrata è una componente fondamentale per una pratica olistica come lo yoga. Anche i non praticanti sanno che non si tratta di attività fisica fine a se stessa: lo yoga è uno stile di vita che, in quanto tale, coinvolge tutte le sfere dell’esistenza, alimentazione compresa. E se sei uno yogi sai bene che spesso chi pratica yoga segue una dieta vegetariana o vegana. Ciò che mangiamo, infatti, ci (auto)definisce, ciascuno deve essere coerente con i propri valori e la propria morale. In questo articolo però non affronteremo l’interessante concetto di alimentazione etica: ci limiteremo a darti qualche indicazione sul cibo che fa bene a chi pratica yoga con costanza, col giusto apporto energetico ai muscoli coinvolti negli esercizi.

L’importanza delle quantità

Prima di indicarti quali sono i cibi che fanno bene agli yogi, ci concentriamo sulle quantità, che sono da tenere sotto controllo. Diciamolo, questo andrebbe fatto in generale, non solo se si pratica yoga. Dosare le quantità di cibo introdotto nel nostro corpo è un buon segno di equilibrio, che male non fa mai. Stando su questioni più “concrete”, se mangi troppo rischi di sentirti gonfio e irritabile, se mangi troppo poco i tuoi muscoli non hanno la forza sufficiente per affrontare la pratica.

Ricordati anche che i muscoli più sono allenati, e più consumano: è una semplice “regola” del nostro organismo di cui spesso ci dimentichiamo, anche se è fondamentale per ripensare il nostro approccio al cibo. Ti starai chiedendo, sì, ma quanto devo mangiare? Non devi ragionare in termini di grammi o calorie, devi semplicemente ascoltare il tuo corpo e comprendere quando è il momento di assumere cibo e quando, invece, è necessario limitarsi. Ascoltati, esattamente come fai quando pratichi yoga.

Mangiare seguendo il ritmo naturale del corpo

Parlando di yoga, come abbiamo rimarcato anche sopra, non si può prescindere dal concetto di equilibrio e per raggiungerlo ti consigliamo di mangiare a orari e intervalli regolari, in linea con il ritmo naturale del tuo corpo.

Cibi benefici per il corpo e per la mente

Non tutti gli alimenti sono adatti per chi pratica yoga. È importante che non siano carichi di zuccheri e sostanze difficilmente digeribili, che rischiano di appensatire. Meglio scegliere alimenti dal forte apporto energetico e basso contenuto calorico, come frutta, verdura e legumi.

Secondo l’ayurveda quello che mangiamo influenza anche le nostre emozioni e i nostri pensieri perché ogni alimento è considerato per i suoi effetti su corpo e mente. Secondo l’alimentazione ayurvedica alcuni cibi purificano il corpo e calmano la mente, altri portano all’azione, altri ancora spingono all’inerzia. Bisognerebbe privilegiare i primi, non eccedere con i secondi ed evitare gli ultimi. È interessante osservare che gli alimenti considerati più salutari per gli antichi maestri dell’ayurveda sono gli stessi anche per i sostenitori della dieta mediterranea. Nel dettaglio, è importante che la dieta sia bilanciata e con il giusto apporto di sostanze nutritive per praticare yoga: largo quindi a fibre, vitamine, zuccheri naturali e grassi sani.

Gli alimenti ideali per la pratica yoga

Ed eccoci quindi agli alimenti che contribuiscono a purificare corpo e mente: la frutta fresca, le verdure a foglie verdi, i cereali e la frutta secca (tra cui ricordiamo le noci), oltre che alcune spezie e radici. Lo zenzero, per esempio, fresco o in polvere, è considerato parte integrante della dieta per le sue proprietà digestive e decongestionanti, mentre la curcuma è un ottimo rimedio contro i dolori muscolari.

Da evitare, ca va sans dire, i cibi fritti e gli alimenti a lunga conservazione, quelli eccessivamente grassi (specie di grassi saturi, i più dannosi) e quelli ricchi di zuccheri.

Una dieta quotidiana equilibrata comprende quindi fibre e proteine. Queste ultime, se abbinate ai cereali, contribuiscono alla formazione di aminoacidi nobili, di pronta assimilazione da parte dell’organismo e dei tessuti muscolari. Ricordiamo anche che i legumi, in particolare le lenticchie, sono ricchi di ferro, che può essere meglio assorbito se si assumono alimenti come gli agrumi, ricchi di vitamina C, che ne favorisce l’assimilazione.

Se non segui un’alimentazione vegetariana o vegana, ti consigliamo di assumere pesce (in particolare acciughe, merluzzo, salmone, tonno, sgombro e altri tipi di pesce azzurro), che grazie all’Omega 3 aiuta a combattere le infiammazioni muscolari e a ridurre l’acido lattico dopo uno sforzo fisico. Oltre a favorire la circolazione cardiovascolare.

Lo scriviamo come ultimo consiglio, ma quando si parla di alimentazione sana dovrebbe essere la prima buona regola da dare e da seguire: ricordati di idratarti con costanza, bevendo almeno due litri d’acqua al giorno, anche sotto forma di tisane e infusi.

Cosa altro aggiungere? Ah sì, come abbiamo già scritto nel nostro blog, lo yoga ci insegna a cucinare meglio, perché in fondo cucinare è un allenamento alla dedizione, proprio come lo yoga.

The following two tabs change content below.