Viaggio Yoga: seconda settimana

Un reportage sul mondo della yoga nel paese in cui lo yoga è nato: l’India. Seconda Settimana

Karma Yoga, lo yoga della devozione di questo si parla nel terzo appuntamento con il nostro reportage/diario molto speciale.

Il viaggio in India della nostra testimonial d’eccezione, Vanessa Fabbrilei, una delle insegnanti inserite nel nostro portale.

Un viaggio studio che ci racconterà la pratica yoga e non solo. Scopriamo insieme come è andata la seconda settimana del viaggio.

Karma yoga, lo yoga della devozione, seconda settimana in India

Ed eccomi qui, all’inizio della seconda settimana di questa mia permanenza in India. La settimana scorsa è trascorsa incentrata particolarmente sulle pratiche del corpo, la parte più fisica, cercando di addentrarsi sempre di più nella conoscenza di quest’ultimo, attraverso asana, pranayama, allineamenti…

Da questa settimana la pratica sarà meno fisica ma ciò non significa meno intensa. La pratica inizierà a muoversi verso la parte più interiore di noi.

Cosa è il Karma yoga?

Il Karma yoga è lo yoga dell’azione. E’ uno dei quattro percorsi dello yoga che conducono alla salvezza, insieme a Bhakti, jnana e Raja yoga. Troviamo le fondamenta di tale disciplina nel terzo capitolo della bagavadghita, nel dialogo tra Arjuna e Krhisna.

yoga e meditazione in riva al mare
Meditazione yoga in riva al mare

I benefici dell’azione rispetto all’inazione, al fare ma con distacco, senza aspettarsi niente in cambio.

Ciò che conta è accettare il risultato di ciò che facciamo, senza giudizio alcuno, senza delusione, abbandonando totalmente l’ego. Quando ci muoviamo in questa direzione ciò che abbandoniamo è la nostra identità che si muove attraverso le aspettative e ciò crea karma.

Invece nella nostra esistenza ciò che dovremmo fare è non crearlo, semplicemente affidarsi a ciò che dobbiamo fare, senza alcun giudizio né condizionamento.

L’azione del Karma yoga

Azione verso chi? Verso tutto e verso tutti. Azione e devozione per il solo fatto di essere qui. Dona e ti sarà donato, abbandona il tuo ego, cerca di non avere aspettative. Difficile, visto che la maggior parte delle persone qui presenti sono occidentali e immerse quotidianamente, dalla nascita, nel dare in cambio di qualcosa, nel compiere un’azione con determinate aspettative.

Invece no. Il karma yoga è lo yoga in cui le cose si fanno non per ricevere qualcosa in cambio ma per donare un pò di se stessi a ciò che ci circonda.

Annaffiare una pianta per farla crescere, senza aspettarsi niente.

Tanto comunque se doniamo ci verrà donato. Annaffio la pianta e sicuramente lei mi donerà i suoi fiori e i suoi frutti, senza che io glielo chieda, semplicemente prendendomi cura di lei.

Ecco il Karma yoga: prenditi cura di chi hai intorno e di cosa hai intorno, senza aspettarti niente, fallo con il cuore libero, solo perché vuoi donare la tua energia. Fallo con devozione perché tutto ciò che ci circonda, persone, natura, animali, è un piccolo pezzetto di ciò che ci ha creato e di cui facciamo parte. Donare la nostra energia è donare un pezzetto di noi.

La settimana di pratica yoga nel viaggio in India

Questa settimana quindi sarà dedicata al Karma yoga: pulire il centro, dipingere le pareti, preparare il the per gli altri, pulire la spiaggia dalla plastica, sistemare la cucina e la shala….. dedicarsi agli altri!

Il karma yoga come ricetta della nostra felicità

Il karma yoga è in realtà quello più semplice da applicare: lo dovremmo applicare in ogni azione della nostra vita, in ogni istante, nel nostro quotidiano. Se così facessimo, tutto apparirebbe più semplice e leggero. Nel karma yoga ogni individuo segue il suo vero sé, ciò che compie è ciò che nasce dal cuore e quindi donato con amore, non mosso da pregiudizio o per la volontà di ottenere qualcosa in cambio.

Il karma yoga ci insegna che gli unici responsabili della nostra infelicità siamo noi stessi, le nostre azioni possono portare a risultati buoni o cattivi, buoni perché vengono direttamente dal cuore e quindi sono sinceri, cattivi se sono mossi dal desiderio di ottenere qualcosa in cambio.

Sarebbe bello impegnarsi a farlo ogni giorno e non solo in queste situazioni speciali.

Oggi ci siamo ritrovati tutti in fila, seduti, uno dietro l’altro, a massaggiarsi reciprocamente la schiena. Bellissima emozione!

Tratak kriya – pulizia e meditazione seconda settimana in India

La tecnica tratak è considerata nello yoga uno dei Kriya che serve a ripulire sia il corpo interamente che la mente. E’ una potente forma di pulizia del bulbo oculare e al tempo stesso della mente.

Durante la nostra dodicesima serata, siamo stati invitati a partecipare a questa pulizia/meditazione. La grande sala ci ha accolti: gruppi di quattro persone con al centro una candela. Lo scopo è fissare la fiamma intensamente senza sbattere le palpebre e resistere al desiderio di farlo.

Che cos’è Tratak kriya ?

Questa tecnica permette al bulbo oculare di focalizzarsi su un determinato oggetto e concentrare anche la propria mente su tale oggetto. La fiamma serve a purificare  sia gli occhi che la mente.

karma yoga: lo yoga della devozione
Karma yoga: lo yoga della devozione

Una volta accesa la fiamma, le luci si spengono e siamo immersi nel buio rischiarato solo dalle tante fiammelle dei piccoli gruppi.

Il nostro maestro precisa che è importante che se qualcuno di noi ha uno stato emotivo non stabile in questo momento, è meglio che esca. Questa pratica è molto potente per la mente che deve essere libera e non fissarsi su qualche pensiero, soprattutto se negativo, perché il risultato sarà concentrare la propria energia su quel pensiero e quindi l’emozione che dominerà sarà sicuramente negativa.

La sensazione che si prova inizialmente è di avere un forte bruciore agli occhi, il desiderio di sbatterli. Forte anche il desiderio di lasciare la stanza perché la fiamma diventa così intensa da perdere il contorno di tutto il resto. L’unica immagine che resta è la fiamma, anche nella mente.

Si cerca di fissare la fiamma per diversi minuti intanto che il desiderio di sbattere gli occhi diventa un urlo interno….

Tratak kriya e la pratica di calmare la mente

A quel punto possiamo strizzarli e calmare la mente, per poi tornare a fissare di nuovo la fiamma. Piano piano il desiderio di sbattere gli occhi svanirà al punto che gli occhi diventeranno fissi sull’oggetto e anche la mente si stabilizzerà e tutti i pensieri se ne andranno.

Lascieremo il posto ad una calma profonda, che crea un distacco immenso con tutti i pensieri che la attraversano.

Quali sono i benefici di Tratak kriya?

Si dice che questa meditazione o kriya stimoli il nostro terzo occhio, quello della chiaroveggenza, ovvero della chiara visione. Ci permette di andare oltre i nostri limiti mentali, di perdere i limiti che la nostra mente ci impone.

La sensazione, estremamente gradevole, è quella di perdersi dentro la fiamma.Gli occhi si calmano e così la mente.

Una sensazione di profonda quiete che fa perdere il senso del tempo, finché la fiamma non viene spenta.

Rimanere in silenzio con gli occhi chiusi per qualche istante permette di continuare a vedere la fiamma, internamente. E piano piano, con estrema calma, ringraziare i compagni di viaggio seduti accanto a noi e allontanarsi, con questo senso di quiete e pace che si sono instaurati dentro di noi.

Continua a seguirci

Segui il prossimo articolo del nostro reportage!

Tutti gli articoli del reportage viaggio in India

E se ti sei perso gli articoli del nostro reportage sul viaggio in India, vai al link sotto:

Alla scoperta della meravigliosa India

La cerimonia d’apertura

Kriya, ovvero le tecniche di pulizia interne

I nostri profili social:

Segui i nostri profili così potrai essere sempre aggiornato sul prossimo articolo.

Pagina Facebook https://www.facebook.com/eventiyogaitalia

Profilo Instagram: https://www.instagram.com/eventiyoga/

Pagina Linkedin: https://www.linkedin.com/company/eventiyoga/

Canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCiCQ005wqdcGaL1jSlh3CGA

Bacheca Pinterest: https://www.pinterest.it/eventiyoga/?autologin=true

Tre risorse interessanti per te

Scopri 3 idee curiose per i tuoi regali di Natale a tema yoga

Libri sullo yoga: i migliori da regalare a Natale

Regali di Natale utili per chi fa yoga: idee e suggerimenti per tutti

Retreat e vacanze yoga Capodanno 2020

Il nostro blog

La sezione Blog del nostro sito è un serbatoio di informazioni utili, news e curiosità dal mondo dello yoga, con suggerimenti pratici e ben dettagliati su un’infinità di temi molto cari ai praticanti: dalle posizioni yoga ai consigli sull’alimentazione ottimale per uno yogi, dai vari tipi di yoga alla scelta dell’abbigliamento e degli accessori per praticare nel migliore dei modi.

I numeri del nostro sito web

  • 55.000 utenti attivi ogni mese
  • Più di 7.000 iscritti alla nostra newsletter
  • 5.651 eventi e corsi pubblicati (200 nuovi ogni mese)
  • 916 corsi di yoga
  • 1.900 professionisti iscritti al portale

La nostra community su Facebook

  • Oltre 14.000 followers
  • Più di 6.200 iscritti al Gruppo
  • Condivisione quotidiana di corsi, eventi e notizie

La nostra newsletter

Se vuoi seguire tutte le nostre novità, iscriviti alla nostra newsletter

Iscrizione Newsletter
The following two tabs change content below.
Insegno yoga per passione e amore profondo. Sono insegnante ma al tempo stesso eterna studentessa. Pratico hatha yoga, yin yoga, power yoga a tutti i livelli e spero di vivere mille anni solo per continuare a praticare questa meravigliosa disciplina! Ciò che amo di più è trasmettere questa mia passione a più persone possibili!

Ultimi post di Vanessa Fabbrilei (vedi tutti)