Meditazione Dinamica Osho

All’interno di questo blog abbiamo affrontato più volte il tema della meditazione, sottolineando in modo chiaro i suoi benefici per la mente e per lo spirito. 

Ogni volta che ne abbiamo parlato, non abbiamo mai dimenticato di dire ai nostri lettori l’importanza di recarsi in un luogo tranquillo per meditare, in modo tale da avere l’attenzione fissa unicamente su questa attività.

Con la meditazione dinamica di Osho le cose cambiano e, per capirlo, basta pensare al fatto che il maestro è riuscito a unire i termini “meditazione” e “dinamica”. Si tratta di una pratica che si discosta totalmente dall’idea comune di meditazione e che sostituisce la posizione fissa e silente con il movimento e la frenesia. 

Cerchiamo di capirne di più entrando nei dettagli.


Cos’è la meditazione secondo Osho?

Prima di capire cosa si intende per meditazione dinamica, è bene fare il punto su un concetto importante: per il maestro Osho, la meditazione non è concentrazione. Essa è più che altro un viaggio interiore, un percorso per conoscersi meglio, apprezzarsi e amarsi.

Si può meditare ascoltando musica, danzando, dormendo o anche semplicemente camminando. E’ una pratica che va portata con sé ogni giorno, è un’atmosfera che va lentamente conquistata.

Meditazione dinamica di Osho: in che cosa consiste

Con la meditazione attiva, Osho Rajneesh ha voluto adattare le antiche tecniche di meditazione alla frenesia e al movimento tipico dell’uomo del Nuovo Millennio. 

Rispetto alle principali tecniche di meditazione, inventate in un periodo in cui l’essere umano era abituato a vivere a stretto contatto con la natura, la meditazione dinamica nasce in un periodo in cui l’uomo è sopraffatto dagli impegni ed è in costante movimento. 

Questo suo stile di vita non gli consente di fermarsi a pensare, ma l’unico modo che ha per meditare è coniugare questa attività ai movimenti che lo accompagnano durante tutta la giornata. La meditazione in movimento di Osho può essere praticata ovunque: al mare, in città, fino al giardino di casa propria. L’importante è trovare il luogo adatto per lasciarsi andare completamente. 


meditare

Quando praticare la meditazione attiva di Osho

Il momento maggiormente indicato per praticare la meditazione in movimento di Osho è la mattina, possibilmente a digiuno. Nel caso in cui, per motivi legati al lavoro,  non avessi tempo di meditare appena sveglio, puoi comunque ritagliarti del tempo prima di pranzo

Quello che ci teniamo a sottolineare è che bisognerebbe evitare di meditare al pomeriggio o alla sera e che non bisognerebbe mai avere lo stomaco pieno

Come eseguire la meditazione di Osho?

La meditazione attiva andrebbe svolta con regolarità e in modo incrementale. Questo significa partire, ad esempio, con una meditazione di pochi minuti e incrementare il tempo ad essa dedicato di volta in volta fino ad arrivare a meditare per tutto il tempo necessario.

Anche se all’inizio potrebbe sembrare difficile concentrarsi, mantenendo un ritmo costante sarà possibile notare un miglioramento progressivo e vedrete che la meditazione entrerà a far parte della vostra routine quotidiana molto prima di quanto pensavate.

I maestri di yoga suggeriscono di sfruttare anche brevi della giornata per praticare la meditazione: ad esempio, mentre si è in attesa alla cassa di un supermercato o durante le pause lavorative

Secondo Osho, una volta assimilati i principi fondamentali della meditazione e affinate le abilità di concentrazione, sono sufficienti pochi istanti per riconnettersi con l’aspetto più profondo del proprio essere e ottenere un senso di pace interiore.

Le 5 fasi della meditazione dinamica 

La meditazione di Osho è composta da cinque fasi e la sequenza completa richiede un’ora di tempo. Ma quali sono queste fasi?

  1. Respirazione Caotica (10 minuti): in questa prima fase ci si concentra sulla respirazione e, in modo specifico, sulla fase dell’espiro. Questa  pratica va eseguita il più velocemente possibile in modo che i polmoni si svuotino per bene dall’aria, acquisendo energia.
  2. Catarsi (10 minuti): qui bisogna lasciarsi andare completamente: grida, piangi o ridi a crepapelle. Non importa ciò che fai. Quello che è importante è che tu sia in grado di sfruttare il tuo corpo per liberarti da ogni peso.
  3. Stimolazione del Primo Chakra (10 minuti): il terzo step prevede di eseguire dei salti in modo ritmico, mantenendo le braccia sollevate e ripetendo il mantra “Hu!” mentalmente. L’obiettivo, qui, è attivare l’energia nei chakra inferiori e farla fluire verso l’alto.
  4. Immobilità (15 minuti): Questa fase ha inizio quando viene pronunciato il comando stop (durante la fase precedente). Da questo momento in poi bisogna rimanere immobili nella posizione in cui ci si trova, in modo tale da percepire tutta l’energia che fluisce dentro di noi.
  5. Danza Libera (15 minuti): La meditazione di Osho si conclude con una danza spontanea, utile a celebrare sé stessi e la propria energia ritrovata.

Perché praticare la meditazione dinamica?

La meditazione dinamica di Osho serve a esprimere con consapevolezza le emozioni nascoste così da approcciarsi al mondo in un modo che va oltre gli schemi abituali.

Solo una vita consapevole può essere una vita vissuta appieno.

“Ricorda che la meditazione ti porterà sempre più intelligenza, infinita, intelligenza radiale, ti renderà più vivo e più sensitivo: la tua vita diventerà più ricca.”

Fermati, rifletti, pensa. In fondo, che cos’è la vita? La vita è come un gioco che va vissuto con gioia e felicità. Non prenderti troppo sul serio, sii aperto al cambiamento. Non avere paura della vita, non farti investire dal senso di inadeguatezza.

La meditazione è una profonda crescita interiore.

Altre risorse interessanti per te

Come meditare: consigli utili per i principianti

Come trovare il corso di meditazione perfetto

Gli effetti della meditazione sul nostro cervello

La meditazione per i principianti: asana e consigli utili

Libri sulla meditazione: i migliori per imparare

Sarica la nuova APP di Eventiyoga

Ogni mese scegli tra centinaia di vacanze, retreat, viaggi e corsi di yoga per tutti i gusti.

Cerca l’evento che più ti piace direttamente dalla App, chiedi informazioni, e prenota con un click!

Scarica App EventiYoga
Scarica l’App di Eventi Yoga

per iOS | per Android

Calendario Eventi Yoga online

Puoi consultare il calendario eventi anche online con numerosi weekend, vacanze, ritiri e corsi yoga.

Cerca qui gli eventi yoga di tuo interesse divisi per mese e regione.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!
Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!
The following two tabs change content below.
Ci occupiamo dei contenuti di EventiYoga e delle traduzioni dei contenuti da siti partner. Contattaci per avere maggiori informazioni su come promuoverti su e tramite Eventi Yoga. Puoi scriverci a info@eventiyoga.it.