Raccogliere e poi utilizzare le referenze degli allievi è un passo importante per promuoversi. Abbiamo già spiegato come farti conoscere e già sottolineato di chiedere a chi ti conosce di farti conoscere. In questo articolo vediamo nel dettaglio perché bisogna raccogliere le referenze e come farne un buon utilizzo.

Perché servono le referenze

Lo abbiamo già detto: cosa c’è di meglio di una buona referenza? Anche nella scelta di un servizio o di un prodotto siamo sempre alla ricerca di una recensione, di un commento, di qualcuno che ci confermi che la nostra scelta sia quella giusta. Le referenze funzionano come un primo filtro per un pubblico “freddo”, non preparato ad “acquistare”. Confermano che hai lavorato con successo. Richiamano la fiducia e spingono a «provare» il servizio stesso. Aiutano a comprendere a cosa prestare attenzione: punti deboli o forti, vantaggi, etc…

Le recensioni aiutano le persone potenzialmente interessate a valutare meglio il servizio e soprattutto a capire se può fare al caso loro oppure no.
Non tutte le persone leggono le referenze ma sono in tanti a notare invece la mancanza delle recensioni. Questo è un aspetto importante, perché se mancano le tue referenze, qualcuno potrebbe cercarle sul web e trovare informazioni che in realtà non hanno alcun legame con te. Può succedere. Ecco perché è meglio avere cura delle proprie referenze e aiutare il pubblico a trovare le recensione corrette, che riguardano la tua attività.

Come chiedere le referenze

Possiamo immaginare che la richiesta delle referenze possa apparire come difficile, come un atteggiamento poco discreto. Ma non è così. Come sempre tutto dipende dal modo in cui cui ci si pone.

Innanzitutto fai diventare la raccolta delle recensioni una parte del processo di vendita/prestazione del servizio. Come? Chiedendo le referenze a tutti queli che “acquistano” il tuo servizio. Potresti anche creare una richiesta automatica, come fa Amazon per intenderci

Sempifica il processo per i tuoi allievi. Lascia dei link collegati alla posizione dove vengono scritte le referenze e/o inserisci le domande, le cui risposte devono comparire nelle recensioni. Scrivere seguendo uno schema, per molti, è più facile che inventare di testa propria, quindi la presenza di uno schema o di un esempio aumenta la possibilità di ottenere delle nuove referenze.

Un altro esempio? Crea le recensioni in formato video-intervista, pubblicalo sul tuo sito e condividi sui tuoi social media, compreso Youtube.

Se gli allievi non sono numerosi, inizia col chiedere personalmente a tutti di lasciarti una referenza. Spesso i clienti felici sono ben contenti di condividere buone parole, specialmente se glielo chiedi di persona.

Dettaglio importante: ricordati di chiedere sempre l’autorizzazione per la pubblicazione delle referenze. Gli allievi possono pensare che tutto quello che ti dicono e/o scrivono rimanga tra voi e non sono pronti a rendere le recensioni pubbliche. Non creare delle spiacevoli sorprese in tal senso, basta che tu sia trasparente.

Come inserire le referenze sul sito, landing page o sui social

Video-referenza: i video sono il top delle recensioni, quindi se riesci a ottenerli, hai raggiunto davvero un ottimo risultato.

Screenshot della recensione: ottima modalità per i social media, ispira la fiducia, ma potrebbe avere un formato non ottimale per il sito web o per la landing page. Versione per Instagram: applica una cover accattivante per rendere la referenza più appetibile.

Copia del testo e link al profilo dell’autore: metodo semplice, da formattare a seconda del social utilizzato per la pubblicazione; ricordati di sottolineare le parole importanti, etc.

Creare una grafica, applicando anche il tuo logo, etc: questa possibilità è ottimale per il sito e/o la landing page oppure per i social media. Aggiungi la foto dell’autore e possibilmente anche il link al suo profilo.

L’unico metodo non consigliato è quello di non pubblicare le recensioni, di non mostrarle agli altri! Ricordatelo sempre, condividere fa bene e fa stare bene.

Dove pubblicare le referenze

1. Tuo sito web o landing page

2. Pagine sui social media e profili personali

3. Vari servizi di raccolta referenze o i cataloghi delle aziende, etc

4. Ogni altro «posto» dove pubblicare le info che riguardano te e i tuoi servizi, come annunci pubblicitari, volantini, etc.

5. Non dimenticare EventiYoga, il nostro team di esperti può aiutarti a promuovere la tua attività. Contattaci, siamo a tua disposizione per trovare insieme una soluzione!

The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...