La fine del 2019 è ormai prossima e in questo periodo è bene tirare le somme dell’anno in corso e prepararsi a quello successivo. Sotto tutti i profili: da quello professionale in senso stretto (mettere in programma corsi di formazione e aggiornamento, etc) a eventuali restyling del centro; dalla pianificazione degli eventi (vacanze, ritiri, workshop, etc) a tutto ciò che rientra nelle attività commerciali, di marketing e comunicazione.

Sappiamo che spesso chi si occupa di yoga stropiccia il naso quando sente il termine “marketing” ma, come abbiamo scritto più volte, per chi ha un’attività è inevitabile, soprattutto di questi tempi, tenere presente anche gli aspetti legati alla comunicazione e al marketing. È necessario e vitale per crescere sotto il profilo professionale e allargare la cerchia dei propri praticanti.

In questo articolo vedremo nel dettaglio come pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno. Sia che tu abbia un centro yoga sia che tu sia un insegnante. Pronto a prendere appunti? Via!

Marketing: perché?

Prima di vedere insieme come pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno, facciamo un passo indietro e chiediamoci perché è così indispensabile occuparsi di marketing.

Riportiamo qui di seguito la definizione di marketing data da Wikipedia: è un ramo dell’economia che si occupa dello studio di un mercato di riferimento; in generale, dell’analisi dell’interazione del mercato e degli utenti di un’impresa. Il termine deriva da “market”, a cui viene aggiunta la desinenza del gerundio per indicare la partecipazione attiva, cioè l’azione sul mercato stesso da parte delle imprese.

Al di là della definizione, nell’operatività quotidiana, occuparsi di marketing significa mettere in atto tutte quelle azioni che rendono visibile e appetibile il prodotto o il servizio offerto. Nel tuo (nostro!) caso i corsi e gli eventi yoga.

L’importanza dell’analisi del target

Punto da cui partire prima di pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno è comprendere a chi ti rivolgi, ossia analizzare il tuo target.

Forse starai pensando: beh mi occupo di yoga, conosco bene il mio interlocutore. E invece no, non è così scontato. Partire proprio da un’attenta analisi del target è fondamentale per l’intera pianificazione marketing, ma anche per la tua attività in generale, perché ti consente di comprendere la tua situazione attuale e mettere in campo strategie per migliorarla.

Se conosci il profilo dei tuoi praticanti, infatti, da una parte puoi fidelizzarli sempre di più, andando incontro a ciò che ti chiedono (e il tuo diventa uno zoccolo duro di allievi difficile da scalfire); dall’altra puoi allargare il tuo giro, perché se i tuoi allievi sono soddisfatti, stai ben certo che faranno un buon passaparola.

Studiare il target, inoltre, aiuta a migliorare notevolmente il modo di presentarti e di farti conoscere: se sai chi viene alle tue lezioni, puoi scegliere il tono della comunicazione, i video da proporre, la grafica da usare.

È anche importante capire come i tuoi allievi vengono a conoscenza dei tuoi corsi, per calibrare di conseguenza le tue attività di promozione: così facendo, puoi spendere in modo più oculato il tuo budget per l’organizzazione e la promozione degli eventi futuri.

Certo, ti sembra un lavoro in più da fare – un lavoro che peraltro non dà un ritorno immediato – ma credici, sono energie investite bene. E che al di là del riscontro economico, ti consentono di essere più consapevole della tua attività.

Come fare l’analisi del target

Abbiamo già parlato di come fare l’analisi del tuo target dei praticanti e perché farlo. Qui ricapitoliamo cosa bisogna analizzare:

  • le informazioni basiche per costruire una prima panoramica: sesso, età, provenienza, livello di guadagno/benessere, situazione familiare;
  • il tipo di problematiche e di esigenze manifestate (non necessariamente legate allo yoga);
  • quando preferiscono partecipare a corsi ed eventi, in che periodi “acquistano” maggiormente le tue proposte (a settembre? a gennaio?)
  • quali sono i loro interessi al di fuori dello yoga, cosa leggono e guardano sul web durante la giornata.

Più metti a fuoco i tuoi interlocutori, e più sarai in grado di andare incontro alle loro esigenze. E il cliente soddisfatto, torna sempre. E parla bene di te.

Il piano di marketing: indispensabile per pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno

Ed eccoci al focus del nostro articolo: pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno. Per poterlo fare è necessario redigere il cosiddetto piano di marketing o marketing plan.

Si tratta di un documento che definisce le strategie di commercializzazione previste per un anno: descrive nel dettaglio i destinatari (e qui il target è il protagonista), le modalità di commercializzazione, le tecniche che si useranno per interagire con i clienti (e potenziali tali) e aumentare le vendite.

L’obiettivo del marketing plan è individuare e definire il modo in cui si presenteranno i propri prodotti e servizi al mercato di riferimento.

Ok. Ti è tutto chiaro. Ma come si fa? Eccoci al punto. Per essere il più chiari possibile suddividiamo le azioni a seconda che tu sia un insegnante di yoga o che tu sia un titolare di un centro yoga.

Se sei un insegnante di yoga

  • Individua con precisione i tuoi obiettivi per l’anno prossimo. Sei un insegnante, quindi hai un duplice target: i centri yoga e le strutture yoga a cui rivolgerti per proporre la tua professionalità; i praticanti stessi, qualora tu decida di insegnare senza appoggiarti a un centro (qui ti ricordiamo come trovare allievi senza avere un centro yoga).
  • Analizza con attenzione il tuo piano marketing attuale (se ne hai uno) o comunque pensa alle azioni che hai attuato per promuoverti e trovare clienti. Hanno portato buoni frutti? Sono migliorabili?
  • Analizza i tuoi concorrenti e fai un’indagine di mercato. Analizzare la concorrenza non significa copiare o non avere idee. Significa capire cosa è presente nella zona in cui vuoi rivolgerti, in che modo è presente e quindi individuare il “tuo” modus operandi.
  • Stabilisci un budget ed elabora le strategie di marketing per realizzare i tuoi obiettivi. Le informazioni raccolte mediante le azioni sopra descritte ti servono per capire come “affrontare” il mercato: sia offline (pubblicità su riviste di settore, locandine, brochure in punti mirati, organizzazione di un evento per farti conoscere, etc) sia online (sito web e social).

In merito all’ultimo punto ti consigliamo di andare sul doppio canale offline e online, uno non esclude l’altro. Stai solo attento a diversificare il budget con criterio, senza strafare.

Se hai un centro yoga

Se sei titolare di un centro yoga i punti per pianificare le attività di marketing yoga per il prossimo anno, sono gli stessi. Non stiamo a ripeterli, solo presta attenzione alle differenze:

  • il tuo target sono i praticanti, pertanto devi avere ben presente il target;
  • la tua concorrenza è a base territoriale, ossia i centri yoga nella tua zona. Ti consigliamo però di allargare lo sguardo altrove, anche all’estero, per vedere cosa fanno i tuoi “colleghi” e magari proporre eventi, workshop o attività non ancora proposte nella tua zona di riferimento.

Cosa possiamo fare per te

Ti sembrano tante, troppe, informazioni da tenere a mente? Noi di EventiYoga, grazie a un team specializzato in marketing e comunicazione, ti aiutiamo a creare una promozione ben targetizzata.

Contattaci, affidati all’esperienza dei nostri professionisti per fare in modo che la tua attività possa crescere sempre di più.

Inoltre, se non sei ancora iscritto al nostro portale, fallo subito: è gratis. Puoi inserire il tuo profilo nella sezione Insegnanti o nella sezione Centri. Ti aspettiamo!

Tre risorse interessanti per te

Come farti conoscere se sei un insegnante yoga o hai un centro yoga

Come scrivere sui social per avere visibilità

L’importanza dei contenuti per promuovere il proprio evento

Come rendere più interessante il tuo centro yoga

The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...

Ultimi post di Daniela Stasi (vedi tutti)