yoga a casa

Praticare yoga a casa: il primo passo per iniziare lo yoga in maniera costante e consapevole e, perché no, per imparare a farlo.

Infatti maggior parte di quelli che praticano yoga inizia lo yoga con una lezione di prova per poi andare avanti, scegliendo cosa e dove migliorare e in che pratica “specializzarsi”.

Ma c’è una costante in molti dei praticanti di yoga come di qualsiasi altra attività fisica o disciplina: la mancanza di tempo. Essere costantemente in movimento per lavoro e a livello personale può portare a perdere di vista l’importanza di prendersi cura di sé e a lasciare da parte quello che fa sentire bene il nostro corpo e il nostro spirito.

Ecco perché molti optano per la pratica yoga da fare a casa che può diventare un’ottima alternativa alla pratica di gruppo in studio in special modo per mantenere una costanza che, per varie ragioni, può non essere mantenuta se si pratica solo in studio.

bodymind

Quali sono i vantaggi del praticare yoga a casa?

Praticare yoga a casa presenta indubbi vantaggi, tra cui:

  • Puoi praticare quando vuoi, senza vincoli di orari e spostamenti;
  • Puoi vestirti come vuoi;
  • Puoi decidere quanto praticare, come e se fermarti quando hai bisogno di una pausa;
  • Puoi risparmiare dei soldi.

Quali sono gli svantaggi del praticare yoga a casa?

Ovviamente praticare yoga a casa presenta anche degli svantaggi, tra cui:

  • Se sbagli, nessuno ti può correggere;
  • Le possibilità di migliorare la tua conoscenza della pratica sono limitate;
  • Mancanza di confronto con altri praticanti e con insegnanti qualificati;
  • Mancanza di stimoli a fare meglio: se non hai voglia, lasci stare!

Come decidere se praticare o no a casa?

Decidere se optare per la sola pratica a casa o se affiancarla a quella in studio è una questione del tutto personale che viene influenzata da fattori soggettivi.

Quanto tempo hai a disposizione ogni settimana e quanto ne vuoi e puoi dedicare allo yoga? Quanta costanza hai nel praticare a casa e, soprattutto, quanta voglia di farlo hai, anche dopo una giornata di lavoro?

Ci sono persone che hanno bisogno di sostegno, specialmente psicologico, per affrontare un’attività fisica di qualsiasi tipo per conto proprio a casa e quelli che invece nella pratica solitaria riescono a trovare lo stimolo per fare sempre meglio e migliorarsi.

yoga studio

Praticare yoga a casa: cosa ti serve?

Se hai scelto la pratica a casa hai bisogno delle seguenti cose che ti aiuteranno a creare un ambiente favorevole alla disciplina:

  • Un tappetino confortevole (qui trovi qualche indicazione per scegliere il tuo tappetino per lo yoga);
  • Un asciugamano e una coperta;
  • Abbigliamento comodo, non necessariamente trendy;

Da non sottovalutare l’utilizzo di uno o più tutorial da seguire, in base al tuo livello di preparazione. Ecco qualche indicazione per te:

  • La Scimmia Yoga, in italiano, con programmi per tutti i livelli;
  • Yoga with Adriene, in inglese, con programmi per tutti i livelli;
  • Yoga con Claudia Porta, in italiano, con diversi programmi per tutti;
  • Yoga by Candace, in inglese, con programmi per tutti i livelli;
  • JessicaSmithTV, in inglese, con programmi per tutti i livelli;
  • Bad Yogi, in inglese, con programmi per tutti i livelli;
  • Il libro Yoga per Te di Tara Fraser, una guida pratica per avvicinarsi allo yoga anche a casa;
  • Il libro Yoga – Manuale per la Pratica a Casa;
  • I libri di base per ogni yogi che si rispetti.

Praticare yoga a casa è davvero utile?

Sicuramente iniziare a praticare yoga a casa non è raccomandabile per un semplice motivo: non conoscendo le basi è facile commettere errori, farsi del male e non riuscire mai a raggiungere il pratyahara, ovvero un distacco del corpo dalla mente e un benessere totale, interiore ed esteriore.

La cosa migliore sarebbe unire la pratica in studio, anche solo una volta alla settimana, con la pratica a casa seguendo i propri ritmi e le proprie necessità.

Per chi pratica yoga a casa è utile anche frequentare, di tanto in tanto, workshops e masterclass con insegnanti qualificati per portare la pratica ad altri livelli, imparare nuovi stili e mettersi alla prova sotto la guida di maestri riconosciuti.

Praticare yoga a casa con costanza

Se hai deciso di praticare solo a casa e vuoi diventare costante, ecco per te qualche consiglio utile:

Inizia gradualmente

Non serve affrettarsi ma è necessario che il corpo si abitui e che si renda conto di cosa stai facendo. In questo modo, la pratica yoga diventerà una piacevole abitudine a cui dedicare lo spazio necessario senza sentirsi costretti e, soprattutto, senza farsi del male;

Adatta la pratica alle tue esigenze

Anche se vorresti seguire le orme dei praticanti più famosi ed esperti, ricordati che lo yoga è pensato per adattarsi alle esigenze del singolo quindi va adattato alle proprie esigenze per garantire costanza e risultati. In base alla tua vita e ai tuoi bisogni, studia la tua pratica perfetta e perfezionala giorno dopo giorno, a casa, per farla davvero aderire alle tue esigenze.

Sii realista

Ricorda che lo yoga è pratica personale non solo fisica ma anche mentale quindi prenditi i tuoi spazi e non pensare ad impossibili obiettivi da raggiungere. Piuttosto, concentrati su cosa ti fa stare bene mentre pratichi e continua a nutrire questo spazio.

Trova lo spazio perfetto per la pratica

Definisci un luogo o un angolo di un luogo dove praticare a casa. In questo modo, sarai in grado di visualizzare quell’area della casa come quella deputata alla pratica e al benessere e avrai voglia di usarla in questo modo.

Tre risorse interessanti per te

Libri yoga da leggere assolutamente: 11 titoli imperdibili

Le migliori lezioni gratis di yoga online su YouTube

Musica per fare yoga a casa: la playlist perfetta

The following two tabs change content below.
Giornalista e marketer, aiuta le aziende a stabilire le proprie stratefgie di marketing. Per EY si occupa del marketing online, gestisce i contenuti e ogni tanto scrive articoli di marketing per il blog. Potete contattarla all'indirizzo email veruska@anconitano.com e visitare il suo blog TheFoodellers e il suo sito personale