Saluto alla luna

Proprio come il saluto al sole, il saluto alla luna è uno degli asana yoga più famosi per via dei suoi innumerevoli benefici soprattutto sulla qualità del sonno. Il saluto alla luna, in realtà, agisce come efficace riequilibratore delle energie del nostro corpo ed è per questo motivo che favorisce il sonno e il benessere. In questo articolo vediamo nel dettaglio cos’è il saluto alla luna e come si fa.

Saluto alla luna: perché favorisce il sonno

Chiamato Chandra Namaskara in sanscrito, il saluto alla luna prevede movimenti lenti proprio per fare in modo di scacciare lo stress e le tensioni dal nostro corpo e prepararci alla notte. Si compone di diverse posizioni e può essere praticato sia da seduti che in piedi perché, come accade per il saluto al sole, ne esistono diverse versioni.

Il saluto dovrebbe essere eseguito con il corpo rivolto in direzione della luna e, se il tempo lo permette, la pratica all’esterno è altamente raccomandata. Se non è possibile praticarlo all’esterno nessun problema, basta tenere la luce della stanza dove si pratica molto bassa, riscaldare l’atmosfera con qualche candela o essenza e, se necessario, usare una musica rilassante come sottofondo.

Una buona pratica prevede che, per raccogliere le energie lunari, si inizi con una meditazione accompagnandola con il mantra Om somaya namaha, il mantra della luna piena, da ripetere anche durante la sequenza.

Questi asana possono essere praticati tutti i giorni ma la loro efficacia raddoppia nei giorni di luna nuova, luna piena e luna calante (14 giorni dopo la luna piena) perché il nostro corpo ha bisogno di più energia; per calcolare i cicli lunari può essere utile dare un’occhiata a questo calendario.

Il saluto alla luna in piedi

Questa sequenza è tra le più diffuse e prevede la ripetizione di tutti gli asana a ritmo con il respiro che dovrebbe essere sempre mantenuto costante tra una posizione e l’altra.

saluto alla luna in piedi

Come ben spiegato dalla seguente immagine, il saluto alla luna in piedi deve essere praticato seguendo un respiro regolare in maniera tale che il corpo non si affatichi e si rilassi. Si dovrebbe dunque praticare il saluto alla luna secondo il ritmo dettato dall’immagine sottostante, dove a ogni movimento viene associato il rispettivo atto di respirazione:

saluto alla luna

Il saluto alla luna seduti

In questo articolo abbiamo illustrato dettagliatamente il saluto alla luna in piedi, ma qui di seguito ti elenchiamo una sequenza di 12 posizioni per eseguirlo a terra, da seduti:

  • Posizione del saluto (Namaskara mudra)
  • Posizione della mezza luna aperta (Ardhachandra purvottanasana)
  • Posizione della mezza luna chiusa (Ardha Chandra Pashimottanasana)
  • Posizione della barca (Paripurna Navasana)
  • Posizione del pilastro (Stambasana)
  • Posizione della candela (Sarvangasana)
  • Posizione dell’aratro (Halasana)
  • Posizione delle ginocchia alle orecchie (Karnapidasana)
  • Posizione della barca (Paripurna Navasana)
  • Posizione della pinza (Pashimottanasana)
  • Posizione della mezza luna aperta (Ardhachandra purvottanasana)
  • Posizione di saluto alla luna (Chandranamaskara mudra)

Nell’eseguire questa sequenza, presta particolare attenzione se soffri di dolori cervicali e di ipertiroidismo perché comprende diversi asana inversi. Inoltre sarebbe meglio evitare di praticare il saluto alla luna a terra nei primi giorni di ciclo mestruale.

Tieni sempre presente – lo diciamo spesso – di non forzarti e sforzarti in modo eccessivo. Non eseguire gli asana cercando di raggiungere la perfezione della posizione, ma adattali alla tua struttura fisica, alle tue condizioni di salute e ai tuoi limiti. Vedrai che così, con dedizione e costanza, otterrai molti benefici.

I benefici del saluto alla luna

  • Previene l’insonnia
  • Regolarizza il sistema ormonale nelle donne
  • Allevia lo stress
  • Riduce i sintomi della depressione

Come detto sopra, il saluto alla luna è una sequenza calmante, particolarmente indicata per chi soffre di stress. È un modo ottimale per bilanciare l’energia prima di arrivare all’esaurimento delle forze fisiche e psichiche. Soprattutto se praticato alla sera, in quei momenti di passaggio tra il giorno e la notte, quando c’è un equilibrio fra luce e buio. E la mente e il corpo, dopo una lunga giornata, si trovano anch’esse in fase intermedia tra queste due dimensioni temporali, con le energie fredde e calde in equilibrio.

Ti ricordiamo, infatti, che, secondo la filosofia yogi, all’interno del nostro corpo esistono due differenti energie:

  • Yan: maschile, rappresenta il sole e simboleggia energia ed estroversione.
  • Yin: femminile, rappresenta la luna, simbolo di calma, rilassatezza ed introversione.

Ed è importante curarle entrambe. Quindi se il saluto al sole ha l’obiettivo di energizzare e riattivare il corpo, il saluto alla luna fa bene per riequilibrare e compensare il livello energetico.

Il “lato” femminile del saluto alla luna

Oltre a quanto detto finora, c’è da aggiungere anche un’altra importante connotazione del saluto alla luna: dedicato a Sakini, dea indù con cinque teste che rappresenta il dominio sui cinque elementi e sulla comunicazione psichica, il saluto alla luna è legato al femminile con innumerevoli effetti positivi sul benessere della donna. Tra i vari:

  • Tonifica i muscoli
  • Rilassa il sistema nervoso
  • Migliora la circolazione
  • Fa bene alla pelle
  • Regolarizza il ciclo mestruale

Ma perché questa sequenza è legata al femminile? Perché da sempre, in numerose culture, la luna è messa in relazione con il femminile.

Per le donne con il ciclo mestruale, il saluto alla luna può essere un grande sollievo nei giorni di bassa energia. È fondamentale però muoversi lentamente. Tieni anche presente che se lo pratichi in quel periodo, non è necessario sincronizzare ogni movimento con un’inspirazione o un’espirazione. Lasciati andare e cogli il senso profondo di questa pratica, se non ti poni un obiettivo legato alla tecnica e alla postura noterai un sorprendente miglioramento in termini di presenza mentale, nel significato più profondo dell’esserci nel qui e ora.

Saluto alla luna: i nostri consigli

Vuoi sperimentare il saluto alla luna in gruppo, guidato da un insegnante? Ti ricordiamo che sul nostro sito eventiyoga.it, nella sezione dedicata agli eventi, puoi trovare serate dedicate a questa particolare sequenza. Gli eventi sono sempre suddivisi per mese e per regione, e sono relativi a iniziative che si svolgono sia in Italia sia all’estero.

Se invece vuoi impratichirti in autonomia, impara a praticare il saluto alla luna seguendo il video di BlissBody&Soul:

Infine, se pensi che questo articolo sia utile o conosci qualcuno a cui potrebbe interessare, condividilo sui tuoi social network!

Tre risorse interessanti per te

Yoga per dormire: le posizioni e i consigli da seguire

Lo yoga per dormire meglio e i consigli contro l’insonnia

Saluto al sole: perché praticarlo e quali sono i suoi benefici

The following two tabs change content below.
Ci occupiamo dei contenuti di EventiYoga e delle traduzioni dei contenuti da siti partner. Contattaci per avere maggiori informazioni su come promuoverti su e tramite Eventi Yoga. Puoi scriverci a info@eventiyoga.it.