meditazione

Molto spesso lo yoga si accompagna, specie in chi pratica da qualche tempo, alla meditazione. Meditare è considerato il compimento massimo dell’esperienza, il modo migliore per entrare in contatto con noi stessi e con la realtà che ci circonda, acquisendo la consapevolezza necessaria per godere di tutto quello che facciamo. Meditare però non è così semplice come si può credere e non sono rari i casi di persone che iniziano e abbandonano immediatamente, non riuscendo a staccarsi completamente dai pensieri in fase di meditazione.

Se si vuole iniziare la meditazione esistono almeno 3 cose da tenere in considerazione in modo che la pratica, almeno all’inizio, sia fruttuosa e non ci si scoraggi.

1. Non aspettarti di staccare la spina subito…

… anzi, all’inizio del percorso meditativo la mente inizia a correre più che mai e quello che pensiamo essere uno stato che appartiene solo a noi è in realtà esperienza comune. Il motivo per cui la nostra mente inizia a correre velocemente quando iniziamo a meditare è perché non è abituata ai ritmi calmi e rilassanti e la cosa da fare è abituarsi a questa velocità e non arrendersi per arrivare al punto in cui, in calma e tranquillità, anche la mente si libererà dalla cattiva abitudine di pensare anche quando non richiesto.

2. Preparati alla noia

Le prime volete che mediterai sarai annoiato, ti sembrerà di non riuscire a concentrarti, di non riuscire a staccare la spina e quindi ti annoierai a mantenere la stessa posizione per un tot di minuti. E’ normale ed è dovuto sia a quanto detto sopra che al fatto che si tratta di una pratica a cui non si è abituati e che richiede del tempo per funzionare.

3. Non giudicarti

Giudicare noi stessi e il nostro modo di meditare fa parte dell’esperienza ma è una pratica completamente scorretta: non esiste un modo giusto o sbagliato di meditare ma esiste un metodo personale, una pratica personale, il raggiungimento di determinati obiettivi che sono personalissimi. La lettura di libri appositi dedicati alla meditazione può essere utile ma non deve mai indurti a pensare che esista la metodologia perfetta e dunque portarti a giudicare quello che fai mentre lo fai. Il segreto di una buona meditazione è la calma ed essere rilassati ma non è detto che tutti ci rilassiamo e stiamo calmi allo stesso modo: imparare ad ascoltarsi senza giudicarsi è il primo passo verso una pratica meditativa costante e proficua.

—–
Sei pronto per iniziare con la meditazione? Ci racconti la tua esperienza se hai già iniziato? Se vuoi ispirazione puoi leggere qualche libro tra quelli che trovi su Amazon cliccando sul banner di seguito o cercare un luogo dove imparare la meditazione direttamente nel nostro archivio qui.

The following two tabs change content below.
Giornalista e marketer, aiuta le aziende a stabilire le proprie stratefgie di marketing. Per EY si occupa del marketing online, gestisce i contenuti e ogni tanto scrive articoli di marketing per il blog. Potete contattarla all'indirizzo email veruska@anconitano.com e visitare il suo blog La Cuochina Sopraffina e il suo sito personale