posizioni yoga autunno

Passato il calore, la festa, le vacanze e la gioia estiva ciò che rimane è una stagione intermedia. L’autunno con il suo aumento di colori e diminuzione del calore rappresenta il periodo di trasformazione per eccellenza.

Nel cambiamento bisogna lasciare indietro ciò che non serve più per dare spazio al nuovo ed è per questo che le foglie con il loro splendore cominciano a cambiare colore e cadere, si ritorna a scuola per ricominciare a seminare i frutti della vita che verrà, si ritorna con i piedi a terra dopo l’euforia dell’estate.

Le posizioni yoga in autunno rispecchiano esattamente la stagione: radicare il corpo e prepararlo per il rifiorire che verrà. Vediamo insieme come.

L’autunno secondo l’Ayurveda

Secondo l’Ayurveda l’autunno è l’espressione del dosha (energia) Vata. Così come in ogni persona predomina un dosha, lo stesso vale per le stagioni. Il dosha Vata è formato da aria ed etere, è una caratteristica di puro movimento, fredda, irregolare, leggera e di trasformazione. E così è esattamente l’autunno.

Durante questo momento dell’anno l’instabilità e il sentirsi un po’ fuori dal proprio centro sono “sentimenti” normali. Proprio per questo creare una routine di orari e pasti, incorporando cibi autunnali (quali la zucca), può essere di grande aiuto.

Importante anche praticare posizioni yoga ad hoc per l’autunno, asana di equilibrio e di preparazione al cambiamento, che risultano fondamentali per riequilibrare il sistema nervoso e i processi di elimazione che il dosha Vata governa nel corpo.

Per attivare il metabolismo

Rimettersi in forma dopo l’estate con lo yoga è possibile. Lo yoga, infatti, è un vero toccasana anche per la forma fisica, perché attiva il metabolismo e fa perdere peso. Come? Lo yoga regola i chakra, i centri energetici responsabili del nostro benessere, e per questo motivo aiuta la circolazione dell’energia e rimette in moto un metabolismo lento permettendo al corpo di bruciare più grassi.

Inoltre, la pratica promuove l’allungamento e la tonificazione dei muscoli rendendo, nel tempo, il corpo più snello. A seconda della tenuta di un’asana, dell’asana stessa e della sequenza proposta, si possono creare pratiche perdi-peso. Le asana apportano agli addominali una costante attivazione lavorando sul centro del corpo, quei muscoli spesso dimenticati e se, considerati, curati solo per questioni estetiche.

Le posizioni yoga in autunno per riequilibrare corpo e mente:

  • posizioni di equilibrio per radicare il corpo e ritrovare la concentrazione che a volte si perde cercando di concentrarsi su troppe cose;
  • posizioni di torsione che offrono una nuova prospettiva aprendoci al nuovo e dandoci forza di affrontare la paura naturale del cambiamento;
  • posizioni di piegamenti all’indietro per attivare i canali di energia legati alle emozioni e lasciar uscire ciò che non serve più, a livello mentale ed emotivo così come fisico;
  • posizioni che alimentano e rafforzano il fuoco intestinale per promuovere i processi di eliminazione.

yoga zen

Ecco quindi una piccola sequenza da fare a casa per ritrovarsi in questo periodo di trasformazionee e transizione

Surya Namaskar
Tre saluti al sole a tua scelta per riscaldare il corpo durante questa stagione che sta cominciando a rinfrescare.
Virabhadrasana 1
Il guerriero che si prepara a movimenti difficili è esattamente quello di cui il corpo ha bisogno in questo momento.
Vrksasana
La posizione dell’albero crea il radicamento perfetto per riequilibrare la stagione.
Utkata Konasana più torsione La posizione della dea contribuisce a migliorare la concentrazione, infatti, per eseguirla nel modo corretto è necessatio trovare l’equilibrio.
Utthita Parsvakonasana
La posizione dell’angolo laterale esteso. Aiuta a mantenere bilanciati, sia sotto il profilo fisico che sotto quello energetico, i due aspetti energetici del corpo su cui agisce: lo yin (femminile, lunare) e lo yang (maschile, solare). Proprio per questo motivo è importante eseguire la posizione per la stessa durata da entrambi i lati.
Parivrtta Parsvakonasana La posizione dell’angolo invertito, è una posizione di torsione che consente di generare l’allungamento delle gambe e della schiena e di lavorare anche sul chakra della gola, Vishudda (il quinto chakra).
Prasarita Padottanasana in torsione
Le posizioni di torsione aiutano a fare un massaggio degli organi principali del corpo, “da dentro”. Importante: entra nella posizione espirando.
Virabhadrasana 3
La posizione del guerriero 3 è una posizione di forza, che alimenta il fuoco interno, la concentrazione e il radicamento.
Ardha Matsyendrasana con Abhaya Mudra
Rispettivamente, mezza posizione di Matsyendra e il gesto del coraggio, mudra della dottrina induista. Le torsioni offrono una prospettiva nuova. Combinare la torsione con il mudra (sigillo) del coraggio aiuta a preparare il corpo a una trasformazione in maniera fluida senza farsi trattenere dal timore.
Salabhasana La posizione della locusta fa parte del gruppo delle posizioni prone. Ha lo scopo di agire sulla schiena nella parte dorsale e genera calore nella zona delle cosce. Questa posizione è spesso associata, per contrapposizione, a Bhujangasana o posizione del cobra in quanto Salabhasana insiste sulla parte dorsale della spina, mentre Bhujangasana agisce sulla parte cervicale e lombare.
Dhanurasana
La posizione dell’arco, per aprire il corpo e le emozioni attraverso le posizioni di piegamento all’indietro.
Balasana
La posizione del bambino. Ritornando a terra ci si muove per riequilibrare l’apertura del corpo.
Jathara Parivartanasana
Una torsione finale per continuare il massaggio intestinale. Non solo: anche per distendere il corpo e rilassare il sistema nervoso.
Savasana
Ed eccoci al termine della sequenza con Savasana, la posizione del cadavere, importante per riportare a terra le energie smosse durante la pratica.

Posizioni yoga in autunno: inizia oggi, non procrastinare

Insomma l’autunno è periodo di nuove sfide ed è necessario preparare il corpo per avere la mente pronta e affrontare al meglio ogni giornata. Certo, sappiamo che dopo l’estate è dura, ma ritrovare la routine yoga dopo le vacanze è più che fattibile. Un piccolo segreto? Cerca di ricordare tutti i benefici, fisici e psicologici, che la pratica costante regala. Se li tieni ben a mente, sarà di sicuro molto più semplice spronarti a iniziare.

Un altro consiglio è quello di praticare insieme ad altre persone: è risaputo, in gruppo ci si sprona a vicenda. Non sai come fare? Dai un’occhiata alle sezioni eventi e corsi del nostro portale. Puoi trovare quello che fa per te e iniziare così una nuova esperienza.

Tre risorse interessanti per te

Cibo per l’autunno: come preparare l’organismo alla stagione fredda

Cosa mangiare in autunno per stare meglio

Come combattere la sedentarietà con lo yoga

The following two tabs change content below.
Ci occupiamo dei contenuti di EventiYoga e delle traduzioni dei contenuti da siti partner. Contattaci per avere maggiori informazioni su come promuoverti su e tramite Eventi Yoga. Puoi scriverci a info@eventiyoga.it.