yoga facciale

I muscoli della faccia sono quasi 60; alcuni sono piccoli e robusti e servono per proteggere la testa, altri sono più sottili e fragili e permettono al volto di assumere diverse espressioni a seconda delle situazioni che si vivono o delle emozioni che si provano. Esattamente come quelli del corpo anche i muscoli facciali possono essere allenati e tonificati; ciò procura benefici fisici ed estetici davvero entusiasmanti. Scopriamo dunque insieme tutti i segreti sullo yoga facciale: cos’è, come funziona e a chi è adatto.

Lo yoga facciale: una ginnastica antietà

Come tutti i muscoli anche quelli del viso “invecchiano”; l’effetto della forza di gravità e i naturali processi biologici rigenerativi che con il tempo non sono più così efficaci diminuiscono l’elasticità e il tono muscolare e favoriscono l’insorgenza delle rughe, delle occhiaie e dei classici segni del tempo.

Invecchiare è un processo naturale, contro il quale non si possono certo fare miracoli; praticare lo yoga facciale permette però, di tonificare i muscoli del viso e contrastare le conseguenze più fastidiose. Basta una sola sessione quotidiana di 8-10 minuti per rassodare le fibre muscolari, migliorare la circolazione sanguigna e linfatica, favorire l’eliminazione delle tossine e ottenere un incarnato più luminoso e la pelle più tesa. Lo sviluppo della muscolatura facciale, infatti, consente di compensare le perdite di volume, di attenuare rughe e occhiaie e di rendere il viso più giovane.

Deve essere sottolineato che lo yoga facciale è diverso dalla più semplice ginnastica facciale. Questa, infatti, si limita a svolgere un’attività di contrazione e decontrazione; il “face yoga”, invece, è più efficace, perché alla contrazione segue una fase di mantenimento della posizione. Gli esercizi, infine, possono essere svolti eseguendo le tecniche di respirazione classiche della pratica yoga; in questo modo si ottiene il raggiungimento di uno stato di benessere psico-fisico completo.

Quando cominciare a praticare lo yoga facciale?

Va da sé che lo yoga facciale si rivela particolarmente indicato per chi ha già raggiunto una certa età e comincia a vedere disegnati gli effetti del tempo sul suo volto. Ciò non toglie, però, che sia consigliabile cominciare la sua pratica molto prima che si manifestino rughe e antipatici segni; agire quando i muscoli sono ancora tonici e la pelle è tesa permette di mantenere allenato il sistema muscolare facciale, impedendo, prevenendolo, il cedimento strutturale naturale.

L’efficacia del face yoga è ormai riconosciuto anche dai principali esperti del settore medico-estetico, quali i dermatologi e i chirurghi plastici. Il consiglio è quello di cominciare a praticarlo dai 30 anni in poi, se si ha la possibilità di farlo; i primi risultati si ottengono dopo qualche settimana di esercizi costanti, che possono essere eseguiti in qualsiasi momento della giornata.

Come si pratica lo yoga facciale: il workout quotidiano

Ovviamente è sempre consigliabile rivolgersi a un insegnante o un coach yoga esperto, che saprà individuare esercizi mirati a tonificare e rivitalizzare determinate zone del viso, a seconda delle esigenze. Fatta la dovuta premessa vediamo comunque  5 esercizi di yoga facciale di sicura efficacia antirughe e antiage.

Riscaldamento

Come in tutte le pratiche sportive anche lo yoga facciale prevede una fase di riscaldamento. Per attivare la circolazione sanguigna e stimolare i muscoli spalancare gli occhi, sorridere, tirare fuori la lingua, roteare la testa ed eseguire un leggero massaggio alle orecchie.

Distendere le rughe della fronte

Per combattere le fastidiose rughe che si formano sulla fronte corrugare la fronte e mantenere la posizione per almeno 10 secondi; spalancare quindi gli occhi e tendere il più possibile la pelle della fronte, mantenendo la posizione per altri 10 secondi. Se lo si desidera ci si può aiutare con le dita in entrambe le fasi. Ripetere per 10 volte.

Ridurre “il codice a barre” sopra labbra

Avete presente quell’insieme di piccole rughe verticali che si formano sul labbro superiore? Conosciuto anche come “codice a barre” risulta essere uno degli inestetismi più odiati dalle donne. Per contrastarne la formazione introdurre gli indici nella bocca e tirare verso l’esterno, mentre con i muscoli si cerca di contrastare l’azione; mantenere la posizione per almeno dieci secondi e ripetere 20 volte a sessione. Eseguire quindi una sessione di esercizi specifici prima sul labbro inferiore e in seguito su quello superiore.

Alzare zigomi e guance

Per zigomi scolpiti inspirare l’aria all’interno della bocca e gonfiare le guance come fossero dei palloncini; dopo aver mantenuto la posizione per 10 secondi, espirare e risucchiare all’interno della bocca le guance. Rimanere in posizione per altri dieci secondi e ripetere 20 volte.

Contrastare le zampe di gallina

Per distendere, invece, il contorno occhi, una delle zone più delicate del volto, posizionare gli indici sotto le sopracciglia e i pollici sugli zigomi e tirare in modo da spalancare gli occhi. A questo punto provare a chiudere gli occhi, contrastando l’azione con la forza delle dita.

Combattere le rughe del décolleté

Altra zona particolarmente a rischio è quella del collo e del décolleté; mantenerla tonica e femminile non è però così difficile. Basta, infatti, sorridere con decisione, tirando giù gli angoli della bocca; posizionare, quindi, una mano sotto il mento mentre si cerca di aprire la bocca, finché non entrano in tensione i muscoli del collo. Mantenere la posizione per 10 secondi e ripetere almeno 20 volte tutti i giorni.

Yoga facciale: benefici

Lo yoga facciale non procura effetti benefici solo sul viso, ma anche sull’umore. Guardarsi allo specchio e provare piacere mentre si osserva la propria immagine riflessa, infatti, è una bella iniezione di fiducia che allontana lo stress e alza il livello dell’autostima.

Da non sottovalutare, infine, che lo yoga facciale è una sorta di lifting naturale, con il vantaggio che non bisogna intervenire chirurgicamente. Da aggiungere, per concludere, che attraverso la sua pratica possono essere corretti anche alcuni difetti estetici, come le asimmetrie, lavorando in modo specifico su determinati muscoli.

The following two tabs change content below.

Fiamma Larosa

Scrittrice, pubblicista, web writer e, più in generale, domatrice di parole. Curiosa. E questo è il motivo principale per cui scrivo. Appassionata di astrologia karmica, di psicologia e di discipline olistiche. Cosa amo? I miei figli, la Natura, il mio cane, i miei gatti, l'alba, il mare, viaggiare, studiare, leggere. Mi potete contattare all'indirizzo mail larosafiamma@gmail.com.