corso di meditazione perfetto

Se pratichi, sai bene che yoga e meditazione sono strettamente connessi tra loro. C’è chi arriva allo yoga sperimentando prima la meditazione e, viceversa, chi arriva alla meditazione passando per le vie dello yoga.

E per quanto la meditazione si possa compiere quotidianamente ovunque ci si trovi, in totale autonomia, quando ci si affaccia a una nuova pratica, si avverte il bisogno – quasi l’urgenza – di farsi guidare da qualcuno più esperto. Anche perché meditare, per noi occidentali, non è scontato, e non sono rari i casi di persone che abbandonano subito dopo aver iniziato.

È importante quindi trovare un insegnante, una guida, che ci indichi la direzione e ci accompagni passo passo verso le profondità della pratica. Ma come trovare il corso di meditazione perfetto? In questo articolo cercheremo di rispondere a questa domanda.

Aspetti da conoscere prima di iniziare a meditare

Meditare è considerato il modo migliore per entrare in contatto con se stessi e con la realtà circostante. Meditando, infatti, si acquisisce la consapevolezza necessaria per godere di tutto quello che facciamo. Come già detto, però, non è né semplice né immediato, ci vuole pratica ed esercizio.

Quindi prima di capire come trovare il corso di meditazione perfetto, ricapitoliamo tre cose da sapere prima di iniziare la meditazione in modo che la pratica, già dall’inizio, sia fruttuosa e non ti scoraggi:

  • Non aspettarti di “lasciar andare” subito. Anzi, all’inizio del percorso la mente inizia a correre più che mai e quello che pensiamo essere uno stato che appartiene solo a noi è in realtà esperienza comune
  • Metti in conto di annoiarti, soprattutto le prime volte
  • Non giudicarti, mai: non esiste un modo giusto o sbagliato di meditare ma esiste un metodo personale. Imparare ad ascoltarsi senza giudicarsi è il primo passo verso una pratica meditativa costante e proficua.

Come iniziare a fare meditazione

Abbiamo già spiegato dettagliatamente come iniziare a fare meditazione. Qui ti ricordiamo soltanto di iniziare a fare attenzione al respiro: senti cosa accade durante l’inspirazione e l’espirazione. Lascia andare libero il respiro, cerca di non forzarlo e stai semplicemente in ascolto. Man mano che meditare diventerà una pratica familiare, riuscirai a “guardare” passare i pensieri nella mente. Col tempo, ti accorgerai che tu non sei quei pensieri. Sarà la prima fondamentale illuminazione, che contribuirà a liberare la tua esistenza da emozioni negative.

Non ti forzare e sforzare. Pian piano meditare ti verrà sempre più naturale. La meditazione è accogliere quello che c’è nel momento presente. Se un giorno c’è tensione o noia, la riconoscerai e la lascerai andare. Ma sarai in grado di riconoscere anche la gioia, la serenità e la pace. Come? Semplicemente aumentando la consapevolezza dei meccanismi della tua mente.

Gli effetti della meditazione sul cervello

Meditare, così come fare yoga, riduce ansia e stress. Gli effetti della meditazione sul cervello sono ormai riconosciuti dalla scienza. In breve: il cortisolo, l’ormone che nei momenti di maggior tensione causa l’aumento di glicemia e grassi nel sangue, si riduce drasticamente se calmiamo la mente e la riportiamo al ritmo del nostro respiro. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che sarebbero sufficienti 20 minuti di meditazione al giorno per due settimane per godere già dei primi benefici. Ricordiamo giusto qualche effetto benefico, sia a livello fisico che mentale:

  • Maggiore capacità di concentrarsi su ciò che si sta facendo al momento presente potendo eseguire le attività quotidiane con maggiora efficienza in minor tempo
  • Diminuzione dell’ansia
  • Sviluppo dell’intuizione e della memoria a breve e lungo termine

Come trovare il corso di meditazione perfetto, le parole del Buddha

Eccoci al punto, come si trova il corso di meditazione perfetto? Vi deluderemo ma il corso perfetto non esiste, nel senso che, come già detto, non esiste un modo di meditare perfetto, esiste il tuo modo di meditare. Tuo e solo tuo.

Eccoti un prezioso suggerimento attribuito al Buddha Gautama Siddharta, un brano celebre tra i suoi discorsi, nello specifico uno di quelli che Buddha fece alla popolazione dei Kalama (Kalama-sutta, Anguttara Nikaya, III, 65): “Non fatevi influenzare da mirabolanti racconti, né dalla tradizione, né dal sentito dire. Non fatevi convincere dall’autorità dei testi religiosi, né dalla mera logica o dalle supposizioni, né dal piacere della speculazione intellettuale, né dalla plausibilità, né dall’idea ‘questo è il mio maestro’. Invece, Kalama, dopo averle attentamente esaminate, accettate soltanto quelle cose che avete sperimentato e trovato giovevoli e lasciate perdere, invece, le cose che presentano caratteristiche insane”.

Come trovare il corso di meditazione perfetto, suggerimenti pratici

Tenendo ben salda la premessa appena fatta, un suggerimento pratico per trovare il corso di meditazione perfetto è di certo la lettura di testi sull’argomento. Prova a dare un’occhiata ad Amazon, ne trovi numerosi e di grande interesse.

Un altro consiglio è di seguire dei corsi nei centri yoga o veri e propri ritiri di meditazione, dove il maestro insegna le basi della pratica meditativa nella tradizione da lui seguita. In questo caso, risulta molto utile il fatto di essere in gruppo, che, come una grande cassa di risonanza, sosterrà la tua pratica. Non sai dove cercare i corsi? Alla sezione corsi del nostro portale, trovi numerosissimi corsi di meditazione di tradizioni e tecniche differenti, tutti tenuti da insegnanti qualificati e preparati.

Le tecniche di meditazione sono davvero numerose. Ecco un altro suggerimento è quello di sperimentarne diverse, per trovare quella più adatta a te.

Cosa troverai in un corso di meditazione perfetto

Dopo quanto scritto finora – e cioè il corso perfetto non esiste, esistono corsi che possono fare o meno al caso tuo – eccoti però cosa troverai in un corso di meditazione perfetto, intendendo per “perfetto” un corso serio, tenuto da un insegnante qualificato e preparato, a prescindere dalla tradizione di meditazione di riferimento o dalla tecnica. Un corso di meditazione è serio se:

  • L’insegnante non ti impone una posizione, ma ti suggerisce di assumere la posizione più comoda per te, che in quanto tale è diversa da persona a persona
  • Insiste sulla pratica costante, ingrediente fondamentale affinché la meditazione sia proficua; una meditazione senza costanza non serve davvero a nulla
  • Ti insegna ad avere disciplina nella pratica; è già stato sottolineato più volte, ma è fondamentale mantenere costante la pratica ogni giorno
  • L’insegnante ti induce ad ascoltare il tuo corpo e inizia la “lezione” lentamente e gradualmente
  • L’insegnante non interrompe la meditazione in modo repentino, bisogna sempre darsi il tempo di ritornare nel qui e ora del quotidiano
  • Non ti impone nulla. Lo si è già detto, la meditazione è una pratica personale quindi nessuno può influenzarti su quella tecnica o quell’altra.
The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...

Ultimi post di Daniela Stasi (vedi tutti)