Lo yoga è una soluzione naturale per alleviare i dolori mestruali.

Secondo la filosofia indiana, lo yoga insieme all’ayurveda, è una tecnica che si prende cura del nostro corpo e della nostra salute al punto da essere definite, entrambe, tecniche di auto-guarigione dello spirito e della mente.  

Nella tradizione indiana queste due discipline hanno molto in comune, nascono dalla stessa filosofia (Samkhya Karika) e il loro scopo è l’auto-guarigione e la consapevolezza del sé. L’auto-guarigione intesa come la capacità di prendersi cura del proprio corpo e alleviarne le sofferenze (mantenendo fermo il principio che comunque in caso di patologie è necessario rivolgersi ai medici che ci aiuteranno nel percorso di guarigione). L’ayurveda si occupa principalmente della guarigione spirituale, necessaria per alleviare le sofferenze fisiche e promuovere il benessere fisico e mentale. 

Lo yoga per alleviare la sofferenza

Lo yoga è quella disciplina che si occupa di alleviare, attraverso la pratica corporea e meditativa, la sofferenza umana cercando di muovere la propria consapevolezza verso una maggiore conoscenza del sé, ricercando la realizzazione non nelle cose materiali ma nel proprio cuore e nella propria anima.

Quindi, lo yoga promuove la consapevolezza del sé e la conoscenza e ci spinge a ricercare la serenità e l’auto-realizzazione aldilà delle cose superflue e materiali mentre l’Ayurveda promuove la ricerca e la consapevolezza del proprio benessere fisico e mentale nel corpo stesso. Insieme si occupano della totalità dell’individuo.

Tecniche corporee di guarigione

Entrambe, attraverso varie tecniche corporee, ricercano nel corpo e nella mente la soluzione alla sofferenza (fisica e emotiva) dell’individuo.

Lo Yoga come aiuto nei dolori mestruali

Attraverso queste tecniche ci è possibile alleviare la mente dal turbinio dei pensieri con tutte le tecniche di pranayama e meditazione. Attraverso lo yoga utilizziamo gli asana, le posizioni, per portare il corpo a ricercare maggiore flessibilità, stabilità e forza, alla ricerca di un equilibrio che nasce dal corpo ma che poi si espande anche alla mente, regalandoci quella chiarezza mentale che è alla base della nostra pratica.

Lo yoga viene utilizzato in India per alleviare problemi fisici veri e propri.

Come può aiutarci lo yoga con i dolori mestruali?

Nel femminile (ma anche per i maschietti, per quel che riguarda i disturbi e le patologie intestinali) come può lo yoga aiutarci ad alleviare alcune problematiche comuni come i dolori mestruali o i dolori legati a problemi intestinali?

Ciò che avviene quando abbiamo un ciclo doloroso o delle patologie legate al nostro intestino (ma non solo) è, per istinto, chiudere ancora di più questi gli spazi doloranti del corpo con posizioni che tendono a raccogliere invece che a distendere.

In verità, per riuscire a rilassare queste zone quando abbiamo dolore, ciò che dobbiamo fare è tutto il contrario, ovvero, creare più spazio possibile, permettere ai nostri organi interni di riprendersi la loro collocazione e dimensione, evitare di portare ancora più tensione in quelle zone fin troppo compresse o vascolarizzate.

Allentare le tensioni e fare spazio

Ciò che dobbiamo fare è rilassare. Difficile, perché spesso i dolori sono proprio causati da una tensione che oltre ad essere fisica, è emotiva, sopratutto nel caso di problemi intestinali, definito anche il nostro secondo cervello (ma primo, per quel che riguarda la somatizzazione delle emozioni)

Quante volte ci siamo trovati con crampi addominali o problemi addominali nell’istante o nelle ore che hanno preceduto un esame scolastico, un esame clinico, un colloquio di lavoro o qualsiasi altra situazione in cui le nostre emozioni erano messe sotto pressione? Moltissime volte.

Sicuramente, ogni volta, il gesto che abbiamo fatto è stato quello di contrarci e chiuderci a riccio sul nostro addome.

Ebbene no …. Tutto ciò che dobbiamo fare per alleviare i dolori legati a quanto sopra è allentare la tensione e fare spazio.

Posizioni che aiutano

Bastano poche posizioni supportate da cuscini (rotondi o a mezza luna), palline da pilates, mattonelle e coperte e fare una pratica di Yin yoga o ancora meglio, di restorative yoga.

Lasciare andare, fare spazio …. Così nel corpo, così nella mente. Importantissimo e determinante questo fattore: così nel corpo, così nella mente.

Se la nostra mente sarà offuscata da pensieri, allora il nostro corpo non riuscirà a rilassarsi e a poco servirà entrare in una pratica. Dobbiamo essere compassionevoli e amorevoli non solo con il corpo ma anche con la mente, dedicarci e pretendere qualche minuto di silenzio dove l’ascolto sarà interamente dedicato al nostro corpo, senza alcun pensiero o distrazione mentale, senza interloquire con le centinaio di pensieri che si presenteranno alla mente. Rilassare e lasciar andare.

Letture consigliate

Prevenire e guarire con lo yoga di Christine Campagnac-Morette.

Tre risorse interessanti per te

Ridurre i dolori mestruali con lo yoga

Yoga in menopausa: benefici e posizioni

Yoga Ormonale: cos’è, benefici e asana utili

I gadget per lo yoga

Simpatica t-shirt in cotone “I Love Yoga”.

The following two tabs change content below.
Insegno yoga per passione e amore profondo. Sono insegnante ma al tempo stesso eterna studentessa. Pratico hatha yoga, yin yoga, power yoga a tutti i livelli e spero di vivere mille anni solo per continuare a praticare questa meravigliosa disciplina! Ciò che amo di più è trasmettere questa mia passione a più persone possibili!