E’ vero che nella vita così rapida di oggi, non sempre c’è tempo per andare ad una lezione di Yoga. Siamo così abituati a fare ciò che si deve fare per gli altri che spesso ci dimentichiamo noi stessi e la nostra salute fino a quando è il corpo che ce lo chiede. Creare spazio e tempo per noi stessi che sia per lo yoga, per camminare al parco, per andare dal parrucchiere, è importante non solo per la salute fisica ma anche quella psicologica ed emotiva. A volte si perde la coscienza della propria divinità su questa terra sacrificandola per fare altro. Per essere felici la dose di cura degli altri e la cura di se stessi deve essere equilibrata. Se non c’è tempo per andare a lezione di Yoga perché non costruire una pratica personale a casa, da fare nei momenti in cui si è liberi, spegnendo il telefono, e chiudendo la porta con una scritta non disturbare. La pratica a casa porta con sé benefici per l’intero organismo, per la salute fisica e psicologica e per la linea. Trovare spazio per se stessi è fondamentale, ma bisogna anche trovare spazio per gli altri per bilanciare la vita di comunità che si ha dentro di una famiglia.

I trucchi sono molti e a volte, soprattutto con figli piccoli, si possono includere nella propria pratica personale con una savasana insieme, alcune posizioni di coppia e così via. Se la pratica è importante per noi, lo sarà anche per chi ci ama che quindi ci lascerà uno spazio fisico e di tempo per praticare.

Savasana
Savasana – Posizione del Cadavere

Tra i consigli per costruire la pratica personale eccone alcuni che ho provato su me stessa e so per esperienza che funzionano:

  1. Praticare sempre nello stesso spazio aiuta a creare una routine
  2. Mettere un orologio o un memo sul telefono per la pratica.
  3. Se non si pratica tutti i giorni, fissare un calendario per la pratica, 2 o 3 volte a settimana va bene. Provare a mantenere questo orario per un mese senza trasgredire aiuta a creare un’abitudine. passato il primo mese poi sarà più facile.
  4. Comunicare apertamente con il partner, i figli, i genitori, i coinquilini che si ha bisogno di uno spazio per se stessi e che durante quella ora non si è disponibili.

Ma perché praticare yoga a casa fa bene?

Eccoti 8 buoni motivi:

  1. Praticare a casa permette di concentrarsi sulle necessità del prorpio corpo seguendo l’ordine di posizioni che il nostro corpo ci sussurra
  2. Esistono molti siti web che pubblicizzano video di yoga da fare a casa, con i propri tempi, mettendo pausa se si vuole fare la stessa posizione più volte per sperimentarla meglio, si può scegliere la durata del video e la difficoltà e si combatte la timidezza tipica dei primi tempi.
  3. Si può mettere musica o trovare il completo silenzio, come più ci si sente quel giorno. E’ possibile scegliere se praticare intensamente o solo meditare, secondo i propri ritmi.
  4. Si ride e si provano cose senza l’inibizione di altre persone intorno.
  5. Mentre la mente si calma e il respiro diventa più profondo si lavorano tutti i muscoli del corpo aiutando la figura a mantenersi tonica, si comincia a perdere quel/quei chilo/i di troppo e in generale ci si sente meglio.
  6. A differenza della palestra e di molti sport, lo Yoga lavora a livello generale ed in egual modo tutti i muscoli del corpo in forma organica. Mantenere il peso del proprio con le braccia, mantenere sempre attiva la parete addominale, allungare i muscoli e muoversi al ritmo del respiro sono il segreto per un corpo in linea, sano e tonico in ogni parte.
  7. Lo Yoga non è una competizione con gli altri, a volte lo può essere con se stessi per non poter fare una posizione. Spegnere l’Ego durante la pratica insegna ed aiuta a spegnerlo anche fuori dal tappetino.
  8. Con il tempo si migliora grazie alla nuova acquisita flessibilità fisica e mentale, grazie alla forza e alla resistenza che il corpo sviluppa pratica dopo pratica.

Leggi anche: i pro e i contro della pratica yoga a casa

Praticare yoga a casa: lo schema da seguire

Praticare a casa permette di focalizzarsi su posizioni e varianti perfettamente in linea con le proprie necessità. A volte però è difficile sapere quali posizioni bisogna fare prima e queli dopo,la regola generale è seguire il seguente schema:

Non è necessario inserire tutte le famiglie di posizioni in generale, ne basta una o si possono anche saltare, l’importante è seguire lo schema come detto. Si può anche fare una pratica di solo Saluti al Sole e poi savasana e va comunque bene. Basta ascoltare il corpo che dice e fluire nella sequenza.

E poi parliamone, lo Yoga a casa fa bene al cuore, alla mente, alla linea e anche al portafoglio!

Letture consigliate

Yoga: Manuale per la Pratica a Casa

Yoga. Manuale per la pratica a casa.

Tre risorse interessanti per te

Le 11 cose da fare se si pratica yoga

Perché iniziare a fare yoga

Le 10 domande e dubbi più frequenti sullo yoga

I nostri consigli

Il corso online per iniziare a fare yoga: EasyYoga.

EasyYoga è il corso online per iniziare a fare yoga in modo semplice ed efficace, a partire dai principi base, di fondamentale importanza se vuoi veramente sperimentare i benefici dello yoga e migliorare la tua vita. Scopri qui i maggiori dettagli.

EasyYoga: il corso online per iniziare a fare yoga. Iscriviti ora!
The following two tabs change content below.
Ci occupiamo dei contenuti di EventiYoga e delle traduzioni dei contenuti da siti partner. Contattaci per avere maggiori informazioni su come promuoverti su e tramite Eventi Yoga. Puoi scriverci a info@eventiyoga.it.