Rimedi per la cervicale

Il dolore cervicale è tra i più diffusi, basti dire che secondo l’associazione Otodi-Ortopedici Traumatologi Ospedalieri d’Italia ne soffrono sei italiani su dieci. Ne soffri anche tu e stai cercando soluzioni valide per contrastare il dolore? Sei capitato nel posto giusto. In questo articolo vediamo infatti i rimedi per la cervicale: 5 metodi efficaci per alleviare il dolore. Tra i cinque è menzionato anche lo yoga, decisamente utile sia per ridurre il problema sia per prevenirlo, grazie alla sua capacità di migliorare la postura e di sciogliere le tensioni. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Cos’è la cervicale

Prima di andare a vedere i principali rimedi per la cervicale naturali, cerchiamo di capire di cosa si tratta. Quella che viene comunemente chiamata “cervicale”, dai medici è definita cervicalgia ed è uno dei disturbi muscolo-scheletrici più comuni in tutto l’Occidente, che può manifestarsi a qualsiasi età. Fa parte della macrocategoria dei mal di schiena e interessa le vertebre e i dischi vertebrali del tratto superiore della colonna vertebrale, a sostegno del collo e della testa, o i muscoli di quell’area.

Si manifesta come un dolore localizzato al collo, prevalentemente sulla parte posteriore, che può estendersi fin lungo la muscolatura della colonna dorsale e delle spalle.

In genere, la cervicalgia è data da posizioni scorrette mentre si lavora, soprattutto davanti al pc, o mentre si dorme, o è l’effetto di traumi. Qui di seguito vedremo anche come lo stress sia tra le principali condizioni scatenanti.

Rimedi per la cervicale

Infiammazione cervicale: cause più frequenti

Le cause del dolore cervicale possono essere molteplici, eccole nel dettaglio:

  • traumi al rachide cervicale, in primis il colpo di frusta, spesso causato da incidenti automobilistici, ma anche da colpi di altra natura e traumi sportivi;
  • cause di natura meccanica che si ripercuotono sulla colonna vertebrale, come i disturbi posturali;
  • un metabolismo malfunzionante che, nel lungo periodo, porta all’indebolimento dei muscoli;  
  • cause neurologiche, tra cui l’iperattività del sistema nervoso parasimpatico, il sistema che agevola il rilassamento e la digestione;
  • forte stress o tensione psichica che causano dolori muscolo-tensivi.

Al di là delle cause appena elencate è importante precisare inoltre che ci sono una serie di condizioni che portano alla predisposizione del dolore cervicale. In particolare, si ricorda che la zona cervicale è spesso soggetta a tensione muscolare che può dipendere da diversi fattori: oltre al già citato stress, la sedentarietà, l’uso di un cuscino non adeguato, posizione errata mentre si lavora, colpi di freddo, umidità e attività sportive che tendono a sollecitare le spalle e il collo.

Le conseguenze del dolore cervicale

Conoscere le cause è fondamentale, ma è di assoluta importanza anche sapere quali sono le conseguenze del dolore cervicale.

Iniziamo col dire che ogni caso è a sé, pertanto le conseguenze del dolore cervicale possono essere molto varie. In linea generale, si può verificare una momentanea impossibilità a muovere il collo, ma anche l’impossibilità a svolgere attività, qualora i sintomi associati si verifichino in maniera consistente.

Cervicale infiammata: sintomi comuni

Per poter comprendere quali rimedi per la cervicale adottare, è fondamentale conoscere, oltre alle cause, anche i sintomi del dolore cervicale. Questi ultimi sono vari, capaci di interessare non solo l’aria infiammata, ossia la parte alta della colonna vertebrale, ma di estendersi anche altrove, dalle spalle alla testa, fino alla zona dorso-lombare.

Ecco i sintomi più comuni:

  • cervicalgia in senso stretto, che si manifesta con un consistente dolore al collo, rigidità muscolare, mobilità fortemente limitata. La cervicalgia, proprio per la sua sintomatologia, può essere confusa con il torcicollo, che invece è una contrattura dei muscoli laterali del collo;
  • sindrome cervico-brachiale, caratterizzata da un irradiamento del dolore fino alle spalle e alle braccia. In alcuni casi il dolore può spingersi fino alle mani. Si possono manifestare formicolii agli arti, dovuti proprio allo schiacciamento dei nervi cervicali;
  • sindrome cervico-cefalica, con emicrania, nausea, vomito, vertigini, problemi alla vista o all’udito.

Come si fa a diagnosticare la cervicale?

La diagnosi di cervicale deve essere fatta dal medico specialista, nel caso specifico l’ortopedico o il fisiatra.

La diagnosi avviene tramite anamnesi e tramite un esame obiettivo che consiste nell’osservazione della zona cervicale e della postura del collo e delle spalle, con la valutazione della mobilità. Dopodiché il medico può prescrivere esami più approfonditi, come raggi X, tac, risonanza magnetica o ecografia.

5 rimedi naturali per la cervicale infiammata

Dopo aver analizzato le cause e i sintomi, eccoci ora ai rimedi per la cervicale. Tra quelli più comuni, di certo per l’effetto immediato sul dolore, è il trattamento farmacologico con antinfiammatori non steroidei (fans), che possono essere assunti sia per via orale sia tramite pomate e cerotti in grado di rilasciare il principio attivo localmente.

In questo articolo però approfondiamo esclusivamente di rimedi naturali, che non richiedono l’uso di farmaci.

1. Borsa dell’acqua calda sul collo

Primo dei rimedi che presentiamo è il classico “rimedio della nonna”, la borsa dell’acqua calda sul collo, consigliata nel caso in cui il dolore cervicale sia causato da artrosi vertebrale o da contrattura muscolare,. Il calore, infatti, è molto utile per sciogliere la tensione muscolare, favorisce il rilassamento dei muscoli e quindi per alleviare il dolore. Oltre alla classica borsa dell’acqua calda si possono utilizzare i cuscini termici, riempiti con semi di lino, con i noccioli delle ciliegie che mantengono il calore se scaldati.

Attenzione, la borsa dell’acqua calda e rimedi simili sono sconsigliati se il dolore è di tipo infiammatorio acuto perché l’infiammazione, con il calore, tende a crescere. In questi casi è utile usare impacchi freddi.

2. Massaggio alla cervicale

I massaggi sono un altro utile rimedio per il dolore cervicale. Importante sottoporsi a massaggi effettuati da specialisti qualificati ed esperti, una manipolazione o un massaggio errato possono compromettere pesantemente la situazione.

In linea generale, il collo viene massaggiato prima da un lato e poi dall’altro, per cercare punti di dolore dove lavorare per sciogliere la tensione.

Tra i massaggi più consigliati, da segnalare lo shiatsu per la cervicale.

3. Esercizio fisico

L’attività fisica praticata in modo costante e continuativo è utile sia per alleviare il dolore alla cervicale sia per prevenire eventuali disturbi. Molto indicati lo stretching e lo yoga.

Lo yoga, in particolare, agevola il rilassamento e contrasta lo stress, agisce sull’allungamento dei muscoli ed è molto utile per migliorare la postura. Fondamentale per poter beneficiare degli effetti positivi dello yoga, praticare con costanza.

Rimedi per la cervicale

4. Tisane ad azione rilassante

Abbiamo già detto che lo stress è tra i fattori che più vanno a incidere sull’insorgenza del dolore alla cervicale. A tal proposito, l’assunzione di tisane rilassanti, preparate con principi attivi ansiolitici può sicuramente favorire un rilassamento veloce ed efficace.

Tra quelle più usate, ricordiamo:

  • camomilla;
  • valeriana:
  • tiglio;
  • escolzia.
Rimedi per la cervicale

5. Trattamento fisioterapico

Quinto tra i rimedi per la cervicale, ma non ultimo per importanza, il trattamento fisioterapico. Il fisioterapista è il professionista che elabora e attua gli interventi diretti alla prevenzione, alla valutazione funzionale, alla cura e alla riabilitazione delle patologie o disfunzioni nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori e di quelle viscerali.

Tra le pratiche messe in atto dal fisioterapista, la massoterapia cervicale decontratturante per i muscoli finalizzato ad attenuare i sintomi della cefalea muscolo-tensiva.

Come scriviamo sempre sulle pagine del nostro portale, è importante prestare la massima attenzione alla scelta del professionista dal quale ci facciamo curare, nel caso specifico del fisioterapista.

Rimedi per la cervicale

Yoga: rimedi per la cervicale esercizi

Qui due parole in più sullo yoga per la cervicale che, come abbiamo scritto sopra, è di certo un buon rimedio, oltre che una buona prevenzione. Perché? Le risposte sono molteplici, cerchiamo di riassumerle in pochi punti:

  • il pranayama permette di allentare le tensioni;
  • gli asana sviluppano la muscolatura del collo e ne aumentano la flessibilità;
  • lo yoga, si sa, è un ottimo alleato contro lo stress, e lo stress è tra le cause principali del dolore cervicale.

Esercizi per il collo

Ti suggeriamo qui otto utili esercizi per il collo.

Setu Bandha Sarvangasana, la posizione yoga del ponte

Setu Bandhasana

Setu Bandha Sarvangasana

>>scopri tutti i benefici

Chiamata anche Setu Bandhasana, Setu Bandha Sarvangasana, la posizione del ponte, è uno degli asana più noti e fa parte delle posizioni di base di inarcamento (backbend), quelle che richiedono un piegamento della schiena all’indietro. Come tutti i backbend, è in grado di stimolare il corretto funzionamento del sistema digestivo, predispone alla respirazione diaframmatica profonda e contribuisce a tutelare la salute delle vertebre e dei dischi vertebrali. Proprio per queste ragioni gli asana di inarcamento sono una parte fondamentale della routine yoga.

Balasana, la posizione yoga del bambino

balasana

Balasana

>> scopri tutti i benefici

Permette di ottenere un rilassamento totale in modo immediato. Ma non solo, la posizione del bambino (Balasana) fa avvertire subito un’intensa sensazione di quiete interiore, evita la formazione di tensioni muscolari e attenua il dolore al collo.

Bhujangasana, la posizione yoga del cobra

Bhujangasana yoga per cervicale

Bhujangasana

>>scopri tutti i benefici

Scopo di Bhujangasana è quello di allungare la schiena, traendola in senso contrario dell’usuale incurvatura. Crea benefici alla colonna vertebrale, distendendola, e genera calore nella zona lombare; in questo modo contribuisce ad alleviare i dolori e a migliorare i disturbi della colonna vertebrale.

Halasana, la posizione yoga dell’aratro

Halasana

Halasana

Questa posizione allunga le spalle e la colonna vertebrale, allevia la fatica ed è terapeutica per il dolore alla schiena. Si pratica distendendosi a pancia in su con le gambe e le braccia lungo i fianchi. Quindi lentamente porta i piedi oltre la testa per poi restare in Halasana per qualche minuto.

Matsyasana, la posizione yoga del pesce con le gambe stese

Matsyasana

Matsyasana


Grazie a questa posizione, che va mantenuta dai 15 ai 30 secondi, la colonna vertebrale si stira e si allinea, i muscoli della parte superiore della schiena e della parte posteriore del collo si rafforzano e la postura migliora. Si pratica stando sdraiati a pancia in su con le gambe unite e i piedi a punta. Le braccia sono sotto i glutei e il busto è leggermente sollevato con la testa indietro.

Marjariasana, la posizione yoga del gatto

Marjariasana

Marjariasana

>> scopri tutti i benefici

La posizione del gatto è indicata contro la depressione, contro lo stress e contro l’ansia: infatti, aiuta a trovare il ritmo respiratorio giusto perché apre il torace e permette di spingere in profondità l’aria che si inspira.

È annoverata anche tra le posizioni contro il mal di schiena e il mal di testa, proprio per via del suo valore altamente rilassante: il mal di testa può essere causato da diversi fattori e, quando si tratta della manifestazione di un disagio muscolare o anche emotivo che genera tensione sulle spalle, sul collo o sulla schiena in generale, può essere alleviato con delle specifiche posizioni yoga, che allungano i muscoli lasciando circolare maggiore sangue nel cervello. Marjariasana, inoltre, è decisamente indicata anche per migliorare la postura. Praticandola con costanza, si noteranno enormi miglioramenti e i dolori che in genere si accusano alla schiena – s’intende quelli causati da una postura non corretta – pian piano saranno sempre meno.

Gomukhasana, la posizione yoga del muso di vacca

Gomukhasana yoga per cervicale

Gomukhasana

Altra posizione yoga per spalle e collo è Gomukhasana, la posizione del muso di vacca, che serve ad allungare braccia, gambe, anche e busto.

Utthita Trikonasana, la posizione yoga del triangolo esteso

Utthita Trikonasana

Utthita Trikonasana

>> scopri tutti i benefici

Posizione polare, Utthita Trikonasana va a lavorare sui due aspetti energetici del corpo: yin, femminile e lunare, e yang, maschile, solare. A cosa serve? Innanzittuto è utile per rafforzare la forza e la stabilità nelle gambe, migliora la postura e l’equilibrio, e aiuta ad aprire il petto e le spalle. Da non dimenticare anche il suo grande effetto calmante e di riduzione dello stress.

Percorso pratico contro il dolore cervicale

Noi di Eventi Yoga ti segnaliamo due corsi che ti consentono di avvicinarti allo yoga e quindi di prevenire o di contrastare il dolore cervicale.

Corso Yoga per Principianti

Il corso pensato per avvicinarti allo yoga e rendere il tuo corpo forte, sano e flessibile. È creato per introdurti al mondo dello yoga partendo da zero, per aiutarti a riscoprire e creare il tuo corpo come non avresti mai pensato possibile.

YOGA DA ZERO - YOGA PER PRINCIPIANTI

>> Vai al Corso Yoga per Principianti

Hatha Yoga Routine

Il percorso di yoga online con spiegazioni semplici e video dimostrativi che ti aiutano nella pratica, studiato appositamente per chi ha poco tempo a disposizione, ma non vuole rinunciare ai benefici tangibili sia in termini di benessere fisico, che emotivo.

Hatha Yoga Routine Online

>> Vai al Corso Hatha Yoga Routine

Altre risorse interessanti per te

Rimedi per il mal di schiena: 5 metodi efficaci

Yoga contro l’ansia: le posizioni migliori per rilassarsi

Yoga e attacchi di panico: esercizi efficaci per ridurre ansia e panico

Guida illustrata a tutti gli asana

Lo yoga contro la cellulite

Lo yoga contro il mal di testa

Pancia piatta con lo yoga

Scarica l’app di Eventi Yoga

Il più grande catalogo degli eventi di yoga in Italia di Eventiyoga.it sempre a portata di mano! Centinaia di vacanze, ritiri, viaggi e corsi di yoga per tutti i gusti da scegliere con un click. Per trovare la proposta ideale per te, prenotare subito e godere dei benefici della vacanza yoga e meditazione.

Scarica App EventiYoga

per iOS | per Android

Iscriviti alla Newsletter: per te subito un Bonus

Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!
Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!


The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...