Un reportage sul mondo della yoga nel paese in cui lo yoga è nato: l’India.

Viaggio Yoga in India: con grande piacere inauguriamo oggi un reportage/diario molto speciale.

Il tema? Tra i più interessanti.

Il viaggio in India di quella che sarà per l’occasione la nostra testimonial d’eccezione, Vanessa Fabbrilei, una delle insegnanti inserite nel nostro portale.

Accogliamo con grande piacere e gratitudine la disponibilità di Vanessa nel volerci raccontare la sua esperienza. Un viaggio pianificato da tempo, non il primo in questi luoghi, che ora anche per noi di Eventiyoga diventa realtà.

Un’opportunità che abbiamo voluto cogliere al volo per poter scoprire, tramite gli occhi e il cuore di Vanessa, questa meravigliosa terra, ricca di fascino, meta preferita per gli amanti dello yoga.

Un reportage, fatto di foto e video, tra riflessione e racconto, da vivere in diretta, che scandirà le nostro giornate in attesa delle feste di Natale. Scopriamo insieme come è andato l’arrivo in India e il primo giorno di viaggio dalle vive parole di Vanessa….

Vanessa Fabbrilei

India, ancora tu!

Destinazione Arambol, la famosa spiaggia di Goa, luogo amato da molti e da tanti altri criticato (perché a noi piace tanto criticare!).

Goa, conosciuta negli anni 60 come la destinazione dei figli dei fiori, del peace & love, dei party danzanti in spiaggia….un periodo meraviglioso della nostra storia, a livello planetario, in cui l’essere umano ha creduto in una grande utopia di massa, l’unità, la condivisione, l’uguaglianza e l’amore fraterno per tutto e per tutti. Un sogno, bellissimo per chi lo ha potuto vivere. In questo sogno possiamo inserire dei luoghi ed eventi rappresentativi che erano il punto di partenza e di raccolta di nuove idee, nuove intuizioni, condivisione….possiamo annoverare Woodstock e anche destinazioni come Goa

Oggi invece è maggiormente conosciuta come la destinazione di massa, turistica, facile a tutti, la non India, fatta di rave, droghe e chi più ne ha più ne metta….

Ma è realmente così? O forse noi non siamo più in grado di vedere tutto con occhi incantati ma solo con animo profondamente critico e distruttivo e sopratutto, riusciamo solo a generalizzare?

Perché in realtà, a Goa, si può scegliere dove e cosa fare.

Goa: cosa fare e dove

Ai miei occhi, che hanno già visitato l’India in altre destinazioni, Goa non appare così diversa dal resto dell’India. Il percorso dall’aeroporto alla destinazione finale non è diverso dal percorso che si fa da Bangalore a Mysore o da Delhi a Rishikesh….l’India è India…o la ami o…..non la ami affatto!

Le strade pullulano di auto, motorini, mucche, cani che vagano senza apparentemente una precisa direzione, non ci sono sensi di marcia che vengono rispettati. A volte le strade le percorri zigzagando contro tutto e tutti, perché il sorpasso avviene da qualunque parte e cercare di capire il senso di marcia in strada è tempo perso. Pensa piuttosto ad evitare… chiunque, comprese le mucche che sono in mezzo alla strada! I clacson sono gli stessi, che suonano incessantemente senza un motivo apparente.

Le costruzioni, sicuramente più “compiute” ed eleganti, ma non per questo capaci di rendere la città diversa o peggiore. Il verde in questa parte dell’India è rigoglioso, incontenibile, si riprende in maniera meravigliosa ciò che l’uomo ha abbandonato:  ruderi, costruzioni mai terminate, strade….

Finalmente lo yoga…

Arrivo al centro yoga alle 18, mollo la valigia, doccia veloce e mi catapulto in spiaggia, in quella spiaggia vista tante volte nei documentari. Ed eccola, immensa. L’oceano indietreggia e lascia spazio alla bassa marea, la spiaggia è enorme, puoi camminare per chilometri, sentire il calore dell’acqua salire in tutto il corpo, piano piano, dopo ore di viaggio. L’inverno italiano, qui è solo un ricordo lontano.  Basta questo a riscaldare il cuore.

Viaggio Yoga: India, Upaya Yoga, la spiaggia e il centro yoga
Viaggio Yoga: India, Upaya Yoga, la spiaggia e il centro yoga
Viaggio Yoga: la spiaggia di Arambol
Yoga in India: La spiaggia di Arambol
Viaggio Yoga: la spiaggia di Arambol
Viaggio Yoga: la spiaggia di Arambol

Alle 18.40 il sole tramonta, qui è comunque inverno, nonostante i 35 gradi. La spiaggia si illumina dei locali che la popolano ma, a differenza di come mi era stato detto, non ci sono rave, né musica assordante. Non in questa parte di Arambol. Basta scegliere dove stare, un po’ come per tutti i luoghi.

Viaggio yoga: il tramonto su Arambol
Viaggio yoga: il tramonto su Arambol

Io ho scelto la parte più tranquilla,  i locali sono di proprietà di persone del luogo, maggiormente indiani. Ti siedi ad un tavolo, insieme a loro che ti accolgono sempre con grandi sorrisi e ti indicano, nel buio della notte, il cielo stellato, la cintura di Orione, Jupiter o le sette sorelle.Qui le stelle sembrano più vicine.

Relax in spiaggia

Nel buio profondo ecco l’oceano che piano piano si è ripreso la spiaggia, senza fare però tanto rumore, con calma, come tutto ciò che accade qui: un ritmo lento, pacifico, silenzioso, che ormai purtroppo non ci appartiene più, rimpiazzato dai ritmi insostenibili del nostro quotidiano…

Questo è ciò che vedo oggi, e mi scalda l’anima. Domani, pratica in spiaggia al sorgere del sole….non obbligatoriamente  per tutti, ma solo per chi vuole.

Viaggio Yoga: il villaggio del ritiro yoga
Viaggio Yoga: il villaggio del ritiro yoga
Viaggio Yoga: la spiaggia di Arambol

Ti aspettiamo al prossimo appuntamento con il reportage.

I nostri profili social:

Segui i nostri profili così potrai essere sempre aggiornato sul prossimo articolo.

Pagina Facebook https://www.facebook.com/eventiyogaitalia

Profilo Instagram: https://www.instagram.com/eventiyoga/

Pagina Linkedin: https://www.linkedin.com/company/eventiyoga/

Canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCiCQ005wqdcGaL1jSlh3CGA

Bacheca Pinterest: https://www.pinterest.it/eventiyoga/?autologin=true

Tre risorse interessanti per te

Scopri 3 idee curiose per i tuoi regali di Natale a tema yoga

Libri sullo yoga: i migliori da regalare a Natale

Regali di Natale utili per chi fa yoga: idee e suggerimenti per tutti

Retreat e vacanze yoga Capodanno 2020

Il nostro blog

La sezione Blog del nostro sito è un serbatoio di informazioni utili, news e curiosità dal mondo dello yoga, con suggerimenti pratici e ben dettagliati su un’infinità di temi molto cari ai praticanti: dalle posizioni yoga ai consigli sull’alimentazione ottimale per uno yogi, dai vari tipi di yoga alla scelta dell’abbigliamento e degli accessori per praticare nel migliore dei modi.

I numeri del nostro sito web

  • 55.000 utenti attivi ogni mese
  • Più di 7.000 iscritti alla nostra newsletter
  • 5.651 eventi e corsi pubblicati (200 nuovi ogni mese)
  • 916 corsi di yoga
  • 1.900 professionisti iscritti al portale

La nostra community su Facebook

  • Oltre 14.000 followers
  • Più di 6.200 iscritti al Gruppo
  • Condivisione quotidiana di corsi, eventi e notizie

La nostra newsletter

Se vuoi seguire tutte le nostre novità, iscriviti alla nostra newsletter

Iscrizione Newsletter
The following two tabs change content below.
Insegno yoga per passione e amore profondo. Sono insegnante ma al tempo stesso eterna studentessa. Pratico hatha yoga, yin yoga, power yoga a tutti i livelli e spero di vivere mille anni solo per continuare a praticare questa meravigliosa disciplina! Ciò che amo di più è trasmettere questa mia passione a più persone possibili!