posizioni Yin Yoga

Lo Yin Yoga è una pratica semplice e intensa che insegna a rilassare il corpo profondamente, calma le emozioni, stimola l’energia vitale dei meridiani (affini ai nadi) e degli organi, e prepara la mente e il corpo alla meditazione. Vuoi saperne di più? Benissimo, in questo articolo illustriamo tutto ciò che c’è da sapere sullo Yin Yoga, vedendo da vicino cos’è, come si pratica e i suoi benefici. Buona lettura e… buona pratica!

Cos’è lo Yin Yoga?

Lo Yin Yoga è una disciplina che lavora su tutte le parti del corpo e della mente, introdotta da Paul Grilley negli Stati Uniti alla fine degli anni ’80: nel suo libro Yin yoga Outline of a quiet practice in cui spiega che il benessere psico-fisico non è dato soltanto da muscoli forti ma anche da articolazioni flessibili e sane.

I concetti a cui lo Yin Yoga si ispira

Lo stile Yin Yoga si ispira al concetto taoista di yin e yang, il giusto equilibrio tra forze opposte e complementari della natura. In sintesi, tutto ciò che è chiaro, mobile, caldo, flessibile, morbido e attivo è di natura yang; tutto ciò che è scuro, quieto, freddo, rigido, duro e passivo è yin. Quindi nel corpo, i muscoli sono di natura yang perché sono morbidi ed elastici, mentre il tessuto connettivo (fascia, legamenti, tendini, cartilagine, ossa) è di natura yin.

Fatta questa premessa, i muscoli rispondono bene ad attività di tipo yang, ritmiche e movimentate (Vinyasa, l’Ashtanga vinyasa, Anusara, etc), mentre il tessuto connettivo risponde meglio a una pratica yin, costituita da movimenti lenti e profondi.

Yin Yoga, a cosa serve

Lo scopo dello Yin Yoga è rilassare i muscoli e stimolare il tessuto connettivo, dando vita a una tensione ottimale per un certo tempo e mantenendo una respirazione profonda. In questo modo il tessuto si allunga, si fortifica e si apre lentamente, creando più spazio tra le articolazioni, migliorandone il movimento e rendendole più salde, stabili e forti.

Inoltre, secondo la medicina tradizionale cinese, il tessuto connettivo ospita i punti d’incrocio dei canali (i cosiddetti meridiani, corrispondenti ai nadi della medicina tradizionale indiana) attraverso i quali scorre l’energia vitale, detta anche Prana o Ki.

Si tratta di un flusso energetico che, in mancanza di una corretta attività fisica, rallenta e ristagna attorno alle articolazioni (bacino e parte bassa della schiena, seguito delle ginocchia e le spalle). Così, per equilibrare i meridiani, si rivela utile una pratica yin lenta, in cui ogni posizione è mantenuta passivamente per alcuni minuti, per andare a stimolare le articolazioni e aumentare il flusso energetico.

Come si pratica Yin Yoga

Lo Yin Yoga, come già precisato, contribuisce ad aumentare l’agilità, agendo sui tessuti connettivi profondi. Pertanto si pratica mantenendo più a lungo i singoli asana e rilassando la muscolatura.

Gli esercizi proposti in un corso di Yin Yoga sono lenti, dolci e rilassanti, in modo da favorire la meditazione. Nota importante: le lezioni di Yin Yoga sono sempre focalizzate sull’auto-osservazione e sull’ascolto di sé. Ciascun praticante deve riconoscere il proprio limite, rispettare il corpo ed essere consapevole che il dolore durante la pratica non è parte integrante degli asana.

L’aspetto meditativo si rafforza perché ogniqualvolta si assume una postura, si devono abbandonare i pensieri per portare l’attenzione al momento presente. Si sviluppa così la capacità di percepire le sensazioni del corpo e di ascoltare il respiro profondo.

Yin Yoga, i benefici

Sono davvero numerosi i benefici dello Yin Yoga. Ecco i principali:

  • può essere praticato da chiunque, a prescindere dall’età, dal livello di flessibilità o di pratica yoga;
  • migliora la salute fisica ed emozionale, così come tutti gli altri stili yoga;
  • stimola il flusso energetico dai muscoli ai tessuti connettivi;
  • purifica e fortifica il corpo e la mente;
  • consente di riattivarsi a chi conduce una vita particolarmente sedentaria;
  • favorisce la meditazione;
  • migliora la mobilità delle articolazioni prevenendo e curando lesioni e dolori;
  • induce il rilascio miofasciale, equilibrando i meridiani;
  • incrementa la flessibilità di tutto il corpo;
  • rilassa in modo molto profondo.

I nostri consigli

Per tutti gli stili yoga, Yin Yoga compreso, consigliamo sempre di affidarsi a un insegnante, è in grado di suggerirti l’approccio più adatto al tuo corpo, di seguirti passo dopo passo e di correggerti nel caso in cui tu esegua qualche asana in modo errato.

In ogni caso, ecco i consigli che diamo sempre, a prescindere dallo stile yoga praticato: primo tra tutti, per noi fondamentale, è quello di ascoltare il proprio corpo, senza chiedere troppo a se stessi. E senza forzarsi e sforzarsi mai.

Ti suggeriamo anche di non improvvisare, soprattutto se sei agli inizi. Come già detto, è meglio affidarsi a un insegnante che, grazie alla sua competenza e alla sua esperienza, è in grado di orientarti.

Cerchi un insegnante o un corso?

Non hai né un insegnante né un centro yoga di riferimento? Nessun problema: sul nostro portale, rispettivamente, nella sezione insegnanti e nella sezione centri, puoi trovare un ricchissimo elenco di nominativi, anche nella tua zona. Inoltre, nella sezione corsi puoi trovare numerosi corsi di tutti gli stili yoga, Yin Yoga incluso.

E ancora, al momento non sei in grado di praticare in presenza in un centro yoga? Su Eventi Yoga trovi anche un’ampia scelta di corsi yoga online, tutti tenuti da insegnanti esperti e qualificati.

Sei un insegnante?

Il nostro portale dedica molta attenzione alla formazione degli insegnanti. Nelle sezioni corsi ed eventi, infatti, puoi trovare numerosi workshop e iniziative pensati per la formazione professionale. Puoi trovare anche corsi di formazione online, tra cui quelli di Yin Yoga. Nella sezione blog, invece, puoi trovare diversi articoli scritti apposta per chi insegna yoga: le tematiche affrontate sono varie, dal marketing alla gestione web e social, fino alla contabilità.

Inoltre, se non sei ancora iscritto al nostro portale, fallo subito, è gratis: inserisci il tuo profilo nella sezione insegnanti. Ecco qui una guida su come pubblicare il profilo insegnante su EventiYoga.

Letture consigliate

Yin yoga. La via gentile verso il proprio centro interiore. Con 46 esercizi dolci e rilassanti di Stefanie Arend: grazie al suo approccio pratico, alle immagini esemplificative a colori e alle descrizioni, questo testo permette di conoscere da vicino questo stile yoga e di rigenerarsi in tutta dolcezza, armonizzando gli asana con la struttura del proprio corpo.

Yin Yoga

Yin yoga. Uno stile dolce e consapevole per ritrovare il benessere di corpo e mente di Kassandra Reinhardt: le tecniche descritte in questo libro insegnano a raggiungere una profonda quiete interiore e abituano a un approccio più consapevole alla vita quotidiana. Troverai più di 50 asana, spiegati passo dopo passo, che migliorano la flessibilità e favoriscono la concentrazione e la lucidità mentale. E 20 sequenze con obiettivi fisici o mentali specifici, che aiutano a rilassarsi e rigenerarsi.

Yin Yoga di Kassandra Reinhardt

Tre risorse interessanti per te

Yin Yoga: cos’è e come si pratica spiegato da Arely Torres

Perché iniziare a fare yoga

Come scegliere il tipo di yoga più adatto al proprio corpo

Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!
Iscriviti alla Newsletter – Per te subito un Bonus!
The following two tabs change content below.

Daniela Stasi

Scrivo per mestiere. Sono giornalista professionista ed esperta in metodologie biografiche e autobiografiche. Mi occupo di comunicazione aziendale (ufficio stampa, brand journalism, corporate storytelling, biografie e storie d'impresa) e di facebook content marketing. Con grande gioia conduco laboratori di scrittura autobiografica. Il mio incubo? Rimanere senza parole...