Contro l'insonnia

Se soffri di insonnia avrai sicuramente provato tantissimi rimedi, più o meno naturali, per porre fine a questa tortura. La maggior parte delle volte si tratta però di stress e impossibilità di rilassarsi quando si arriva a letto, cosa che genera uno stato di ansia che non permette di dormire. Lo yoga può aiutarti a dormire meglio sempre tenendo a mente che non si tratta di un’attività competitiva ma di una pratica che, aiutandoti ad entrare in contatto con te stesso, ti consente di rilassarti e dormire meglio.

Queste sono alcune delle posizioni yoga da provare per dormire meglio. Possono essere praticate prima di andare a letto, per stimolare il sonno e rilassarsi.

Sukhasana

La posizione di base, con le gambe incrociate e i palmi delle mani distesi sulle ginocchia e pollice e indice uniti, è ideale per sciogliere le tensioni e rilassarsi. Questa asana richiede che ci si concentri sul respiro il quale aiuta a lasciar andare tutti i pensieri che non ci fanno riposare bene.

Balasana

La posizione del bambino permette di scaricare le tensioni e di sciogliere i muscoli della colonna vertebrale. Praticata prima di andare a letto respirando profondamente aiuta il nostro corpo a disintossicarsi e a prepararsi per la notte.

Viparita Karani

Considerata una delle posizioni anti stress per eccellenza, consiste nel sollevare le gambe appoggiandole ad una parete e respirando profondamente. In questo modo la circolazione sanguigna viene stimolata senza fare alcuna fatica e la mente svuotata del tutto.

Shavasana

La meditazione finale può diventare un ottimo modo per prepararsi ad andare a letto. E’ necessario praticarla a terra e non sul letto o sul divano in quanto la schiena deve essere allineata con la superficie che ci ospita in modo tale che il respiro possa sincronizzarsi e permettere ai pensieri di scivolare via.

Piccole accortezze per te che soffri di insonnia

1. Dedicarti ad attività faticose prima di andare a letto non risolve il tuo problema perché, stimolato, l’organismo produce endorfine che invece di permettere il rilassamento operano nella maniera completamente opposta.
2. Esattamente per lo stesso motivo di cui sopra, tutte le attività che richiedono una concentrazione eccessiva e/o la presenza di apparecchi elettronici prima di andare a letto potrebbero essere deleterie (tv, cellulare, computer, etc). Meglio un buon libro prima di dormire.
3. Se sei alla ricerca di un rimedio naturale da associare alla pratica yoga per dormire meglio, la valeriana o la melatonina possono fare al caso tuo. Chiedi consiglio al tuo medico o al tuo naturopata per la soluzione migliore.
4. Un buon bagno caldo aiuta sempre. In estate, la soluzione è aerare la stanza e tenerla in ordine per permettere al nostro corpo di rilassarsi e concentrarsi su di sé e non sull’ambiente che ci circonda.

Soffri di insonnia o conosci qualcuno che ha questo problema? Perché non condividi questo articolo e/o ci racconti la tua esperienza?

Tre risorse interessanti per te

Lo yoga per dormire meglio: le posizioni e i consigli da seguire
Le migliori posizioni yoga contro il mal di testa
Tutto quello che devi sapere sulla dieta detox

The following two tabs change content below.
Giornalista e marketer, aiuta le aziende a stabilire le proprie strategie di marketing. Per EY si occupa del marketing online, gestisce i contenuti e ogni tanto scrive articoli di marketing per il blog.